I Metallica e la loro estate tutta italiana nella bellissima Capri

I Metallica Kirk Hammett e Robert Trujillo hanno scelto la meravigliosa Capri per stare insieme, tra prove in spiaggia e bagni ai Faraglioni. Ecco i Metallica e la loro estate tutta italiana.

Una piccola pausa dal tour

I Metallica e la loro estate tutta italiana si incontrano grazie ad una pausa dal tour. Kirk Hammett e Robert Trujillo, rispettivamente chitarrista e bassista del gruppo hanno scelto l’Italia, nello specifico Capri, per la loro pausa estiva.

Dalle foto pubblicate sui social dal chitarrista, si evince che i due sono stati ospiti sull’isola dei Faraglioni di Capri, Campania. Negli scatti seguenti, Hammett e Trujillo sono intenti a provare qualche brano, forse da suonare nelle prossime date del tour, senza, però, rinunciare a qualche bagno sulle bellissime spiagge italiane.

Metallica: la storia del gruppo

Il gruppo dei Metallica è nato nel 1981 a Los Angeles. I suoi membri sono James Hetfield, (voce e chitarra), Lars Ulrich (batteria), Kirk Hammett e Robert Trujillo.
I loro primi lavori li hanno portati a far parte dei “Big Four” del trash metal, grazie a ritmi accelerati, tecnicismi strumentali e aggressività. Con l’album “Master of Puppets” del 1986 hanno raggiunto l’apice di fama della loro carriera. Il successo del gruppo ha poi dilagato, rompendo i confini del genere musicale entro cui era stato classificato.

Le conquiste dei Metallica

Durante la loro carriera, il gruppo ha vinto 9 Grammy Award e ben 5 album consecutivi premiati con la posizione nella Billboard 200.
Il gruppo ha venduto più di 100 milioni di dischi nel mondo di cui 60 milioni nei soli Stati Uniti. Il gruppo è considerato una delle maggiori formazioni di successo dell’heavy metal e del rock contemporaneo.
Nel 2012 hanno fondato una propria etichetta discografica indipendente, Blackened Recordings. Il primo lavoro pubblicato dall’etichetta è stato “Quebec Magnetic”, DVD sulla band, uscito il 10 dicembre 2012.

Share

Classe 1997. Studentessa alla facoltà di lettere moderne e contemporanee di Torino. Sono una vera appassionata di musica, soprattutto anni '60, '70 & '80. Suono la chitarra dall'età di sette anni. Mi piacciono anche la pittura, la letteratura, la poesia… Aspirante giornalista e scrittrice. Per me la musica è l'elemento indispensabile per la sopravvivenza dell'uomo. "Senza musica la vita sarebbe un errore" Friedrich Nietzsche. (giuliacantu97@gmail.com)