21 January, 2021, 16:47

I migliori chitarristi da ascoltare live

Il mondo della chitarra pullula di esempi straordinari di chitarristi virtuosi. Musicisti formidabili che, attraverso la loro tecnica, hanno ridimensionato completamente i canoni valutativi della comunità d’appartenenza; arrivando a rivoluzionare l’industria musicale. Spesso, i musicisti più brillanti tendono a dare libero sfogo al loro estro in studio. Complice la moltitudine di strumentazione tecnologica che gli viene messa a disposizione per dare vita alle proprie idee. Ciò nonostante, la maggior parte di loro risulta essere sbalorditiva all’ascolto tanto su disco quanto e, talvolta, anche di più, dal vivo. In questa classifica, abbiamo voluto omaggiare l’attitudine innata di determinati musicisti, elencando alcuni tra i migliori chitarristi da ascoltare live.

Ritchie Blackmore

Tra i chitarristi che hanno fatto la storia del Rock spingendo il loro strumento ben oltre i limiti, occorre sicuramente citare Ritchie Blackmore. Il suo apporto nella discografia dei Deep Purple fu profondissimo e, le sue manifestazioni estrose dal vivo, hanno fatto sì che riscuotesse la stima e l’ammirazione, meritatissime, di milioni di fan in tutto il mondo. Specie con lo storico Made In Japan, Ritchie Blackmore ebbe modo di dimostrare le sue doti innate alla sei corde, attraverso improvvisazioni formidabili e fraseggi all’avanguardia. Sebbene, oggi, l’età si faccia sentire, riascoltare le versioni dal vivo dei brani più famosi in cui compare la chitarra di Blackmore negli anni d’oro, è un’esperienza semplicemente fantastica.

John Mayer

In pochi anni, John Mayer si è affermato come un fenomeno della musica, riportando il Blues in vetta alle classifiche di vendite di tutto il mondo. Il suo meraviglioso timbro vocale e la sua attitudine sul palco, lo rendono un frontman d’eccellenza. Gli assoli di John Mayer alla chitarra, però, trasformano i suoi live in spettacoli irripetibili, essendo capaci di dare la pelle d’oca anche attraverso lo schermo quando vi si assiste in differita. John Mayer è, senza ombra di dubbio, uno dei migliori chitarristi da ascoltare in live in assoluto.

Joe Bonamassa

Come non citare, in questa sede, un’altra icona del Blues. Joe Bonamassa è un virtuoso impressionante. Un chitarrista capace di far collidere tecnica ed emozione, in una commistione sonora spaventosa, riflessa pedissequamente nei suoi lavori in studio e nelle loro riproposizioni dal vivo, dove la sua chitarra ha modo di spiccare sugli altri strumenti per precisione, velocità ed approccio.

Steve Vai

Quanto fatto da Steve Vai per il mondo della chitarra, continua ad avere dell’incredibile. Il leggendario eroe della sei corde ha scolpito il proprio nome nell’eternità attraverso sonorità futuristiche ed una tecnica letale. Steve Vai è un chitarrista immenso, la cui opera, assume tratti straordinariamente visionari. I suoi spettacoli dal vivo non impressionano il pubblico solo per i virtuosismi di cui è capace, ma anche per la cura e l’attenzione ai dettagli sotto l’aspetto visivo, impreziosito da light show strabilianti.

Yngwie Malmsteen

Che piaccia o no, l’esercizio Neoclassico proposto dai maestri della chitarra a partire dagli anni ’80, sa essere adrenalinico come poco altro. La corrente vede nella figura di Yngwie Malmsteen, una colonna portante dalle fattezze immense, essendo stato, sin dal principio, un capostipite del virtuosismo assoluto e privo di compromessi. Le esibizioni di Yngwie Malmsteen trasportano l’ascoltatore in un’esperienza esplosiva, madida di sfumature, viste le grandissime doti di intrattenitore del chitarrista, unite alla velocità impressionante delle sue esecuzioni.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)