gtag('config', 'UA-102787715-1');

I misteri di News of the World, il sesto album in studio dei Queen

Ogni album dei Queen contiene almeno una canzone diventata, nel corso della storia della musica, memorabile: per questo motivo si tende ad associare un album alla sua punta di diamante, nonostante antefatti, misteri e curiosità che possono essere dimenticate per lo stesso motivo. Un discorso affine può essere effettuato per News of the World, il sesto album dei Queen che ha tanto da raccontare, per molteplici motivi: l’album spicca per We Are The Champions e We Will Rock You, due brani che hanno fatto la storia e che nell’immaginario comune sono da associare all’intera discografia dei Queen. Vogliamo raccontarvi, allo stesso tempo, alcuni misteri su News of the World dei Queen che meritano di essere ricordati.

Lo stile dei Queen era noioso?

News of the World segna un passaggio fondamentale da un certo stile dei Queen ad un altro, meno stilisticamente elaborato ma più incisivo. Queste tendenza rispecchiò la volontà di Freddie Mercury che bollò i Queen di A Day At The Races come noiosi.

Queste furono le sue dichiarazioni in merito: «Sento che lo stile dei Queen di produrre album elaborati e pieni di sovraincisioni è finito. Abbiamo inciso armonie multiple fino alla noia, e, per il nostro bene o per il pubblico, vogliamo dedicarci a un diverso tipo di progetto. E il nostro prossimo album andrà in quella direzione.»

Freddie Mercury non voleva inserire We Are The Champions nell’album

Nonostante sia diventato il più grande capolavoro dell’album e una delle canzoni più celebri di sempre, e non soltanto della formazione britannica, Freddie Mercury non voleva che We Are The Champions fosse inserita all’interno dell’album.

Il brano non lo convinceva, e la forma dell’inno “da stadio” era già presente in We Will Rock You, che aveva un trasporto emotivo addirittura maggiore; tuttavia, la produzione convinse il cantante a fare questa scelta, sicura del fatto che We Are The Champions avrebbe rappresentato un grande successo. 

Il litigio tra Freddie Mercury e Sid Vicious

Il famoso litigio tra Freddie Mercury e Sid Vicious, di cui si è tanto parlato, è nato proprio in occasione delle registrazioni di News of the World, che videro impegnati i Queen nello stesso studio di registrazione dei Sex Pistols, i Basing Street & Wessex Studios di Londra. La band punk stava, naturalmente, registrando il primo e unico album in studio, Never Mind The Bollocks, Here’s The Sex Pistols.

E’ celebre la provocazione che il bassista della band fece a Freddie Mercury: «Allora signor Queen, sei riuscito a portare il balletto alle masse?». La risposta, come già vi abbiamo raccontato, non si fece attendere.

We Will Rock You e gli errori nel biopic Bohemian Rhapsody

Uno dei pezzi di punta di News of the World è, senza dubbio, We Will Rock You, di cui si parla all’interno del biopic Bohemian Rhapsody. Nonostante l’intento volutamente letterario di ricreare la situazione in cui è nato il brano, nel film sono presenti delle inesattezze in merito.

Neanche a doverlo spiegare più di tanto, il brano non è nato con Brian May che convince tutti i membri dei Queen a battere mani e piedi in sala, al fine di emulare il ritmo del brano, ma si può comprendere l’intento cinematografico che c’è dietro questa scelta. 

News of the World presente in una puntata dei Simpson

I riferimenti rock all’interno dei Simpson sono molteplici e non mancano neanche quelli ai Queen; è Homer, di solito, a essere particolarmente coinvolto nella passione per i Queen, come dimostrano diversi riferimenti – come il poster di A Night af the Opera – e citazioni. L’episodio in cui è presente il riferimento a News of the World è l’undicesimo della decima stagione.

All’interno della puntata, si può notare come Homer, Carl, Lennie e Barney cantino, tutti e quattro abbracciati, le due canzoni che hanno fatto la storia dell’album: We Are The Champions e We Will Rock You, in una sorta di medley improvvisato. 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.