gtag('config', 'UA-102787715-1');

I musicisti che hanno avuto un rapporto con l’occulto

Nell’ambito della storia della musica sono stati diversi gli artisti che sono diventati celebri e che hanno acquisito un grande valore dal punto di vista prettamente mediatico e popolare in virtù di un rapporto con l’occulto che è sempre stato dimostrato e raccontato all’interno di narrazioni e leggende; nel definire il rapporto con l’occulto e la tematica più generica dell’occultismo, non possiamo che riferisci a quella serie di leggende che si sono moltiplicate sugli artisti e che hanno portato questi stessi ad essere, in alcune occasioni, anche al centro di numerose polemiche riguardanti la loro figura e le proprie adesioni ideologiche. A questo punto, possiamo considerare quali siano i musicisti che hanno avuto un rapporto con l’occulto nell’ambito della loro carriera.

Jimmy Page

Il primo tra i musicisti che merita di essere considerato all’interno della classifica che tiene conto degli artisti che hanno avuto un rapporto con l’occulto è, senza dubbio, Jimmy Page. Il celebre chitarrista dei Led Zeppelin è un fervente ammiratore di Aleister Crowley, a dimostrazione di un rapporto con i canoni dell’occultismo che sembra essere più che semplicemente romanzato, ma che definisce una vera e propria passione del chitarrista dei Led Zeppelin, che sembra aver esercitato la stessa in maniera preponderante all’interno del celebre e quarto album della band britannica.

Gli stessi simboli dei Led Zeppelin suggeriscono un rapporto con il misticismo e l’occulto, data la tradizione da cui sono estrapolati e il rapporto con la magia nera che ha il simbolo scelto proprio da Jimmy Page. Ultima nota, ma allo stesso tempo piuttosto importante per i suoi contenuti, è quella che riguarda la realizzazione di Stairway to Heaven, che secondo molti conterrebbe un messaggio satanico se ascoltata al contrario. Ovviamente, il chitarrista dei Led Zeppelin si è sempre difeso da queste polemiche.

David Bowie

Quando si parla di David Bowie molto spesso si tende a sottolineare tutta la grandissima portata artistica e ideologica della sua figura, dall’eclettismo al trasformismo, passando per i grandi capolavori e le immagini che il cantautore britannico ha saputo regalare nella sua storia. Eppure, il britannico ha da sempre manifestato un grande interesse per il soprannaturale, così come spiegato da Angie Bowie all’interno di una biografia del cantautore britannico, all’interno della quale si racconta di potenziali attacchi psichici e di esercizio di magia nera da parte dello stesso britannico. Ovviamente, si tratta di narrazioni e leggende che non trovano conferma nella storia, ma che allo stesso tempo aumentano quella carica aneddotica che riguardi il britannico.

Elvis Presley

Anche per Elvis Presley il discorso relativo all’immagine dell’occultismo risulta essere tutt’altro che protagonista all’interno di una narrazione quotidiana sul cantautore statunitense. Se, nel corso degli anni, le narrazioni hanno sottolineato altri caratteri relativi al King del Rock ‘n’ Roll, anche l’immagine dell’occulto risulta essere segnante all’interno nella vita del cantautore, tanto che la magia nera e il canone dell’occultismo sembrano essere stati protagonisti in anni piuttosto difficili per Elvis Presley, segnati da molte difficoltà discografiche e da problemi personali che iniziarono a divenire molto prepotenti.

Alcune narrazioni portano a pensare che sua moglie Priscilla si sia sbarazzata dei libri sulla magia nera che Elvis Presley aveva gelosamente custodito in quegli anni, forse per non destare troppo clamore circa la sua figura, e per non alimentare leggende sulla sua vita.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.