gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bob Dylan, ecco la lista dei musicisti che gli hanno cambiato la vita

Bob Dylan rappresenta una delle entità artistiche che maggiormente hanno saputo determinare un cambiamento nella storia della musica, oltre che un esempio di quanto la musica possa caratterizzare una pregevole influenza per musicisti, artisti e non solo. Tantissimi artisti, del panorama musicale contemporaneo e anche di generazioni passate, hanno mostrato tutta l’influenza di Bob Dylan che, a sua volta, ha sottolineato in più occasioni l’esistenza di diverse entità artistiche che sono state determinanti: vogliamo parlarvi di tutti i musicisti che hanno cambiato la vita di Bob Dylan. 

I musicisti amati da Bob Dylan e i suoi eroi artistici

Bob Dylan ha sempre saputo sottolineare, nel migliore dei modi, quanto importante sia stata l’influenza di alcuni artisti nella sua vita, che hanno contribuito a determinare quel grande cambiamento di cui si è fatto portavoce. Tra i musicisti amati da Bob Dylan non può mancare, ad esempio, Robert Johnson, considerabile come uno dei migliori chitarristi di sempre, nonché fondatore ideale del Club dei 27.

Su di lui, Bob Dylan ha così dichiarato: “Fin dalla prima nota, le vibrazioni dell’altoparlante mi hanno fatto drizzare i capelli. I suoni pugnalanti della chitarra potevano quasi rompere una finestra. Quando Johnson ha iniziato a cantare, sembrava un tipo che sarebbe potuto uscire dalla testa di Zeus. Ho subito fatto una distinzione tra lui e chiunque altro avessi mai sentito”. Altro idolo artistico di Bob Dylan fu senza dubbio Woody Guthrie, musicista, cantautore, scrittore e folklorista statunitense che ha contribuito a determinare un segnante cambiamento nella vita dello statunitense, come ha dichiarato lo stesso Dylan: “Il suo repertorio era al di là della categoria. Le canzoni mi facevano girare la testa, mi facevano venire voglia di ansimare, per me era un’epifania. Era come se fossi stato al buio e qualcuno avesse acceso l’interruttore principale di un parafulmine”.

E non è ancora finita qui, dal momento che scavando nelle grandi ispirazioni artistiche dello stesso statunitense si può notare anche il nome di Ramblin’ Jack Elliott, di cui il cantautore ha parlato nei termini che seguono: “E’ stato un eroe musicale”, poche ma significative parole che meritano di essere sottolineate a proposito della grandissima influenza che lo stesso ha avuto nei confronti del cantautore.

Anche a proposito di Aaron Neville Bob Dylan ha speso parole di grande valore, a dimostrazione di tutta la grande influenza che ha ricevuto e che l’ha portato a maturare, stilisticamente e culturalmente, la sua ideologia artistica: “Aaron è uno dei grandi cantanti del mondo, una figura di robusta potenza, costruita come un carro armato ma con la voce più angelica. Una voce che potrebbe quasi riscattare un’anima perduta. Sembra così incongrua. Tanti saluti alle apparenze. C’è così tanta spiritualità nel suo canto che potrebbe persino riportare la sanità mentale in un mondo di follia”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.