Il concerto degli Slipknot e degli Evanescence è finito in tragedia!

A Città del Messico si sono esibiti in una trionfale esibizione, davanti a migliaia di fan, gli Slipknot, band caratterizzata dalle celebri maschere horror e dall’inconfondibile voce di Corey Taylor. Ci sono però stati dei disordini durante l’ultimo concerto al Knotfest, celebre festival musicale messicano. Va precisato che la loro presenza è venuta dopo gli headliner precedenti, ovvero gli Evanescence, e non è un dettaglio da trascurare. Secondo le fonti e le varie testimonianze, sarebbe crollato una transenna che non era ben piantata e ciò ha portati a tremende conseguenze, purtroppo non positive.

Sabato 30 novembre 2019

Questa è stata la data in cui gli Slipknot si sono esibiti al Knotfest, tra l’altro festival che loro stessi hanno ideato e organizzato nei vari dettagli. Ebbene, il loro concerto è stato caratterizzato da disordini tra il pubblico. Pare infatti che la gente che aveva pagato il biglietto per vedere gli Evanescence prima degli Slipknot fosse rimasta estremamente delusa. Il motivo? Si è scatenato un certo parapiglia con una grande calca di persone la quale ha rovesciato la transenna che separava il pit dal palco. Ciò ha portato a un vero casino.

Obbligo di sospensione

Gli organizzatori del festival, che oltre ai “padrini” Slipknot avevano invitato anche i Godsmack, I Bullet for My Valentine e anche i Papa Roach, sono stati costretti a sospendere tutto. Precisamente, gli organizzatori hanno interrotto le varie esibizioni appena dopo la rottura della transenna nel palco mentre si stavano esibendo i Benemoth. Era diventato impossibile recuperare e riaccendere batterie e illuminazioni e perciò non c’era altra scelta che annullare tutto. Il pubblico, ovviamente, non l’ha presa benissimo e ha deciso di affrontare a muso duro le forze dell’ordine le quali hanno dovuto usare le maniere forti per tenere a bada la gente.

La furia del pubblico imbestialito

I fan presenti non hanno, come suddetto, preso benissimo la decisione dei promoter e degli organizzatori. Dopo aver attaccato le forze dell’ordine che hanno faticato moltissimo per ripristinare la calma, sono saliti sul palco e hanno continuato a vandalizzare le varie strumentazioni. Mancavano infatti due band ancora ad esibirsi, gli Evanescence e gli Slipknot. Proprio gli Evanescence hanno subito un danno non indifferente dal momento che il pubblico ha fatto cadere la batteria della band e l’ha letteralmente data alle fiamme. Sono comunque presenti vari video dell’evento su Youtube.

La risposta degli Slipknot / Evanescence

La band di Corey Taylor non ha potuto non far sentire la propria voce. Ha infatti detto: “A causa di una transenna rotta e di diversi tentativi falliti di riparla, gli Slipknot sono stati costretti a cancellare la loro esibizione di ieri sera. La sicurezza – in particolare quella dei nostri fan e dei compagni di band – è la priorità numero uno. Ci scusiamo tanto, e speriamo che capiate tutti. Se dovesse succedere qualcosa a qualcuno di voi non ce lo perdoneremmo mai. Se avessimo potuto riparare correttamente la transenna, saremmo saliti sul palco. Ancora una volta, speriamo che tutti capiate: cercheremo di recuperare il più presto possibile“.
A ruota anche gli Evanescence: “Città del Messico, siamo molto delusi per non aver avuto la possibilità di suonare stasera al Knotfest. Gli ultimi due gruppi non sono riusciti a suonare a causa di un problema di sicurezza con le transenne irrisolvibile (…). Non so come, ma in qualche modo recupereremo. Ci vediamo la prossima volta

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.