gtag('config', 'UA-102787715-1');

Iron Maiden, perché Bruce Dickinson ha la passione per gli aerei?

Nessuna band ha solcato i cieli come gli Iron Maiden. Nel corso degli anni hanno noleggiato tre aerei di linea commerciali, ognuno pilotato dal cantante Bruce Dickinson, nel tentativo di esibirsi per i fan di tutto il mondo. Queste particolari peripezie sono iniziate nel 2008. Dickinson, che aveva ottenuto la licenza di pilota durante la sua pausa dal gruppo degli anni ’90, è diventato capitano della compagnia aerea charter Astraeus. Gli Iron Maiden avevano immaginato un tour che li avrebbe portati in luoghi lontani che la band non aveva ancora visto e visitato. Ma perché Bruce Dickinson ha la passione per gli aerei?

Pazza idea

Il leader del gruppo ha detto: “Essendo un tipo di aviazione, ho pensato tra me e me, ‘Se metti tutto in un aereo, potresti fare un itinerario di tipo quasi europeo, ma su base intercontinentale. Quando finalmente abbiamo ottenuto l’approvazione, ho pensato tra me e me, ‘Oh, mio ​​Dio, cosa ho fatto adesso?’ Sarà tutta colpa mia se tutto andrà terribilmente storto”. Piuttosto che pagare per la band, la troupe del tour e la produzione del palco da spostare separatamente in tutto il mondo, la band avrebbe prenotato un aereo di linea in grado di trasportare tutti insieme.

Le difficoltà

il tour manager Ian Day nel documentario Iron Maiden: Flight 666 aveva spiegato: “Quando vai in giro per il mondo e cerchi di combinare passeggeri e merci sullo stesso aereo a quel livello è molto molto difficile. Avevamo per coinvolgere gli ingegneri per assicurarsi che l’aereo possa sopportare lo stress di volare con così tante merci nella parte posteriore”. Ovviamente ci sarebbe stata sulla coda degli aerei anche la mascotte della band, Eddie, mentre il nome del gruppo adornava la parte anteriore dell’aereo. Dopo aver tenuto un concorso di denominazione online con i loro fan, gli Iron Maiden hanno ufficialmente chiamato l’aereo Ed Force One.

I tour

Per il tour mondiale Somewhere Back in Time, che si è svolto da febbraio 2008 ad aprile 2009, la band ha portato l’aereo in quattro continenti, che includevano tappe in Australia, India e Giappone, oltre a un lungo viaggio attraverso il Sud America. Nel 2010 il tour aveva poi visto gli Iron Maiden esibirsi in più di 100 spettacoli in 39 paesi. Gli Iron Maiden hanno nuovamente preso il volo nel 2016, questa volta per il loro tour mondiale di Book of Souls. La band ha deciso di aggiornare per questo viaggio, optando per il più grande aereo 747.

Dove sono gli aerei ora?

Il 13 marzo 2016 però l’Ed Force One ha subito ingenti danni quando è entrato in collisione con un carro attrezzi sull’asfalto dell’aeroporto internazionale di Santiago. La band non era a bordo in quel momento, anche se due dipendenti dell’aeroporto sono rimasti feriti durante l’incidente. Dopo due giorni di riparazioni, l’aereo era pronto per riprendere il volo. Oggi la band non ha più la compagnia di aerei charter e li ha venduti tutti o restituiti alle compagnie aeree originarie. Ma ora sappiamo perché Bruce Dickinson ha la passione per gli aerei, era un modo per star al contempo più vicini al cielo e ai fan degli Iron Maiden.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.