gtag('config', 'UA-102787715-1');

Jimi Hendrix, ecco come la leggenda del rock imparò a suonare la chitarra

Vediamo l’incredibile storia di come Jimi Hendrix ha imparato a suonare la chitarra. Jimi Hendrix è stato una vera e propria leggenda del rock, uno che ha cambiato per sempre il modo di fare rock e di fare blues. Ma anche lui non è nato imparato. Ci ha messo grinta, determinazione e ovviamente un grandissimo talento che aveva di natura. Tutto questo insieme dava vita a Jimi Hendrix, una leggenda del blues rock. Lui era molto impegnato a migliorare tutta la sua tecnica, cercando di fare il meglio possibile per essere un grandissimo chitarrista. E ci riuscì per davvero.

La determinazione

La parola chiave era la determinazione e l’impegno che aveva per dimostrare di essere qualcuno. A lui piaceva suonare talmente tanto la chitarra che non poteva non diventare un chitarrista da grande. Aveva poi la testa dura, molto dura, e non tutti erano sicuri che ce l’avrebbe fatta. Ma lui voleva essere perfetto, anche in situazioni economiche non sempre facili lui doveva essere in grado di suonare e imparare al meglio i segreti dello strumento a sei corde. Scoprì che aveva una certa spinta musicale quando scoprì un ukulele che aveva una corda sola mentre stava aiutando il padre a pulire il garage di una vicina di casa.

L’aiuto del fratello

La sua vicina si accorse immediatamente che il piccolo Jimi Hendrix era innamorato di quello strumento e decise di regalarglielo. Inutile dire che Jimi Hendrix passava le ore a casa a conoscere a fondo quello strumento così imperfetto ma così particolare. Il piccolo Jimi aveva chiamato il fratello Leon perché lo aiutasse a suonare con lui lo strumento. Decise poi di imparare davvero gli accordi, ma come suonare le note alte e quelle basse con una sola corda? Jimi era così dotato che aveva imparato sin da subito che girando il piolo poteva ottenere una nota più dolce e girandolo ancora poteva avere una nota più chiara, capendo quindi il valore della vibrazione.

Le prime canzoni

Jimi aveva imparato a orecchio alcune canzoni di Elvis Presley che sentiva alla radio. Era davvero un piccolo genio. Hendrix poi passo alla chitarra, una Danelectro, che suo padre gli regalò quando capì che Jimi ormai sapeva alla perfezione come suonare l’ukulele. In quel momento Jimi capì davvero che la sua vera passione era il rock n’roll e si mise all’opera per fondare un gruppo e suonarci le canzoni che amava. All’età di 17 anni Jimi Hendrix era molto bravo e tecnico, seppur andasse a orecchio, ma quando suonava dal vivo tutto crollava.

Come imparò a suonare la chitarra

Jimi infatti, le prime volte che suonava live, non era sciolto per niente. Conosceva una manciata dii canzoni e la sua mano non era assolutamente ferma e decisa, ma molto tremante. Era scoraggiato all’inizio e si nascondeva nei dietro le quinte perché non si sentiva abbastanza bravo. Ma decise di non arrendersi, mai, arrivando anche sul punto di odiare la chitarra ma sapendo che alla fine lo avrebbe portato da qualche parte. I momenti bui c’erano per tutti e ciò doveva essere una spinta per andare avanti.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.