gtag('config', 'UA-102787715-1');

Jimi Hendrix: perchè Purple Haze si chiama così?

Purple Haze rappresenta uno dei più grandi successi di sempre di Jimi Hendrix, nonché una delle canzoni maggiormente rappresentative del chitarrista statunitense. La canzone in questione, pubblicata nel 1967, è stata poi inserita nel disco d’esordio dello stesso chitarrista, e ancora oggi viene considerata una dei baluardi artistici dello stesso. Tuttavia, non tutti sanno quale sia il motivo per cui la canzone stessa si chiama così, nonostante sembri essere fin troppo esemplificativo il titolo del brano, che risulta essere lo stesso di un particolare tipo di droga. Per quale motivo Purple Haze di Jimi Hendrix si chiama così? È stato lo stesso chitarrista statunitense a spiegarlo, nell’ambito di una sua intervista.

Perché Purple Haze si chiama così?

Al fine di prendere in considerazione il motivo per cui Purple Haze si chiami così, non si può che prendere in esame quelle che sono le dichiarazioni rilasciate dallo stesso Jimi Hendrix, e relative ad un’intervista del 1969, per la rivista New Musical Express. Il nome del brano, letteralmente foschia viola, aveva portato in molti a pensare che fosse un palese riferimento alla droga, dal momento che esistono due tipi di droga chiamati in questo modo: uno è un genere di LSD, l’altro è una varietà di marijuana, che sembra essere più adatta al significato del brano dal momento che uno dei suoi versi, letteralmente scusami mentre bacio il cielo, è un eufemismo che viene utilizzato per riferirsi agli effetti della cannabis.

Jimi Hendrix ha spiegato quale sia il motivo per cui il brano stesso è chiamato in questo modo, avendo parlato di un sogno che fece e che l’avrebbe portato a scegliere il titolo del brano e il testo dello stesso, quasi improvvisato in sede di registrazione. All’interno del sogno in questione camminava sul fondo del mare, e ciò l’avrebbe portato, per effetto di quelle particolari visioni che ebbe dormendo, a scegliere un titolo di questo tipo. Un’altra possibile interpretazione che porterebbe a chiarire il motivo per cui Purple Haze si chiama così è quella che riguarda il romanzo Notte di Luce di Philip Farmer, che Jimi Hendrix leggeva nel periodo in cui realizzò questo brano; in questo caso, dunque, il titolo del brano non sarebbe che una pregevole citazione al romanzo stesso.

Le altre curiosità su Purple Haze

Il titolo di Purple Haze rappresenta sicuramente una curiosità che merita di essere presa in considerazione, ma allo stesso tempo il brano in questione è ricco di curiosità e di aneddoti che vogliamo sottolineare, e che riguardano sia la sua incredibile storia, sia la sua influenza nella storia della musica. Una tra le curiosità più celebri del brano è quella che porta a considerare quale fosse il titolo iniziale dello stesso, dal momento che la canzone era chiamata Purple Haze, Jesus Saves; tra le cover di Purple Haze, numerosissime nella storia della musica, ne esistono di celebri, come ad esempio la versione di Ozzy Osbourne durante il concerto del 1989 a Mosca, oppure quella di Frank Zappa in occasione di un concerto del 1991.

Infine, a voler citare le influenze che lo stesso brano ha avuto, John Frusciante ha dichiarato di essersi ispirato alla canzone per la realizzazione del libro Dani California, mentre una citazione celebre della canzone stessa è presente anche in un episodio dei Simpson, a dimostrazione della grandissima influenza che, culturalmente parlando, questo brano ha avuto nella storia.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.