gtag('config', 'UA-102787715-1');

Jimi Hendrix, quel grande litigio con Pete Townshend prima di salire sul palco

In occasione del Monterey Pop Festival del 1967, Jimi Hendrix e gli Who erano in rampa di lancio. In un’epoca caratterizzata dalla rivalità tutta made in UK tra BeatlesRolling Stones, altre realtà stavano uscendo fuori e stavano per segnare la storia della musica. Nelle righe seguenti, vi raccontiamo di una piccola lite che c’è stata proprio tra Jimi e il leader degli Who, Pete Townshend. I motivi furono alquanto futili, ma anche un elemento del genere avrebbe potuto cambiare le sorti di entrambe le star.

La situazione verso la fine degli anni ’70

La kermesse musicale che stava per svolgersi in California sarebbe stata davvero molto importante per gli Who. Il gruppo rock londinese aveva intenzione di sfruttare tale occasione fino in fondo, cercando di contraddistinguersi dalla musica psichedelica tanto amata dalla scena statunitense. L’obiettivo era quello di farsi notare grazie ad un concerto dal vivo dalla potenza straordinaria. Tuttavia, c’è un piccolo problema da risolvere.

Il problema aveva un nome e un cognome dalla portata enorme: Jimi Hendrix. Il cantante e chitarrista di Seattle si sarebbe dovuto esibire nella stessa serata di Pete Townshend e ciò avrebbe potuto scatenare diversi motivi di discussione. L’occasione era imperdibile per entrambi e andava sfruttata a dovere. Di conseguenza, si resero conto che qualcosa andasse storto e litigarono per una ragione molto elementare: l’ordine di apparizione sul palco di Monterey.

Pete Townshend racconta la disputa con Jimi Hendrix

Nel 1987, Pete Townshend rilasciò un’intervista per VH1, nella quale ha raccontato come ha risolto il disguido con Jimi Hendrix. Secondo quanto dichiarato dal frontman degli Who, il nocciolo della questione era sostanzialmente uno solo: “Entrambi avremmo mostrato per la prima volta qualcosa di unico per il pubblico americano”. Pete era convinto di poter risolvere le questione con estrema facilità.

A questo punto, Townshend avrebbe detto a Hendrix: “Penso che tu sia un grande artista, mentre io penso di non esserlo. Per questo, se mi esibirò dopo, avrò qualche problema”. Ad ogni modo, un’altra versione della vicenda lascia presagire toni ben più duri. Jimi si sarebbe addirittura messo a suonare la chitarra in direzione del collega, quasi come a lanciargli il guanto di sfida e a dirgli: “Non prendermi in giro, piccolo stupido”. Fu comunque trovata una soluzione alla discussione che sarebbe potuta diventare alquanto imbarazzante.

Come si concluse la vicenda del Monterey Pop Festival

Come si concluse la disputa tra Jimi HendrixPete Townshend? Nella maniera, forse, più banale possibile. Infatti, la maggior parte delle fonti ha concordato sull’ipotesi del lancio della monetina. Vinse il leader degli Who, che quindi salirono sul palco prima di Jimi. La band rock ottenne un notevole successo, mandando la folla californiana in visibilio grazie ad una serie di esibizioni memorabili. Prima di suonare l’ultimo pezzo, Pete affermò che lì sarebbe finito tutto.

Subito dopo, sarebbe stata la volta di Jimi Hendrix insieme alla sua troupe. Il cantautore e chitarrista leggendario sapeva cosa fare per restare nella leggenda e avrebbe dovuto stupire il pubblico con mosse sconvolgenti. Oltre ad aver suonato ad alto volume, diede vita ad una performance rock indimenticabile. Come se non bastasse, alla fine incendiò la sua chitarra in un momento altamente iconico.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)