Perchè John Frusciante ha abbandonato i Red Hot Chili Peppers?

I Red Hot Chili Peppers senza John Frusciante non sono più gli stessi

Ci sono alcune realtà musicali che, benchè siano ben compatte e nelle stesse funzioni le grande realtà di gruppo che è propria di una band, sono indissolubilmente legate ad un personaggio. Non è un mistero, tante sono le dimostrazioni. Basti pensare a quelli che sono stati i Queen senza Freddie Mercury, ad esempio. Un altro esempio fondamentale è quello dei Red Hot Chili Peppers, che senza John Frusciante non sono più gli stessi, nè lo saranno. Non parliamo solo di nostalgia, ma di una pura oggettività che trova riscontro nelle prestazioni della band senza il suo storico chitarrista. La figura di John Frusciante è certamente tra le più affascinanti e i suoi due abbandoni hanno due precisi motivi; ecco perchè John Frusciante ha abbandonato i Red Hot Chili Peppers.

Perchè John Frusciante ha abbandonato i Red Hot Chili Peppers

Per capire perchè John Frusciante ha abbandonato i Red Hot Chili Peppers bisognerebbe conoscere a fondo la sua psicologia. Dal momento che non è possibile capire tutto quello che passasse per la testa dello straordinario chitarrista, il tutto rimane soltanto una supposizione più o meno confermabile. Di oggettivo c’è il fatto che il primo abbandono ci fu il 7 maggio del 1982. La band era impegnata nel suo Blood Sugar Sex Magik in Giappone quando, per diverse motivazioni, Frusciante abbandonò la band.

Problemi personali, la sua visione del mondo e del mondo musicale, le problematiche relative alla droga furono alcune tra le motivazioni. Frusciante chiese, esplicitamente, alla band: “dite a tutti che sono impazzito…”. I Red Hot Chili Peppers ingaggiarono Dave Navarro, con cui ci fu un drastico crollo; nel mentre, Frusciante si chiuse sempre più in sè stesso e nella sua droga. Otto overdose sono la conferma di quanto detto. Negli stessi anni morì anche il suo grande amico e attore River Phoenix, e la sua misantropia e solitudine aumentò sempre più. Quasi come se fosse una reazione istintiva, si rifugiò nei suoi miti e nei suoi eroi, disprezzando la deriva mainstream che era stata presa dalla band.

Il secondo abbandono

Nonostante tutto e soprattutto nonostante l’astio che c’era con Anthony Kiedis, John Frusciante ritornò nella band. Furono gli anni migliori sia per i Red Hot che per il chitarrista; gli anni di Californication, di Woodstock, di By the Way e Stadium Arcadium. Ma, soprattutto, furono gli anni del concerto allo Slane Castle. Il concerto del 23 agosto 2003 fu uno dei più famosi di sempre della band e di Frusciante, che diede il meglio di sè.

Sei anni dopo, il 20 gennaio del 2009, ancora un abbandono. Il secondo abbandono è forse ancor più tragico del primo, soprattutto della band. Dopo il ritorno e dopo i grandi successi, Frusciante decise ancora di lasciare la propria formazione, questa volta per altri motivi. Decise di dedicarsi a tempo pieno ai suoi lavori da solista, preferendo la sperimentazione alla classifica. Forse è proprio questo il motivo fondamentale del perchè John Frusciante ha abbandonato i Red Hot Chili Peppers. La scelta di dedicarsi alla propria passione, al di là di vendite e classifiche. 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.