John Lennon: tanti auguri alla leggenda dei Beatles

John Lennon, il 9 ottobre del 1940 la sua nascita

Il 9 ottobre del 1940 nasceva John Lennon, uno dei cantanti più celebri di sempre. Il leader dei Beatles, con la band originaria di Liverpool, ha segnato un vero e proprio cambio generazionale attraverso la musica della sua formazione. All’esperienza con i Beatles è seguita una carriera da solista non meno ricca di successi, terminata tragicamente l’8 dicembre del 1980.

Il cantautore, polistrumentista, paroliere, attivista e attore britannico è stato tra le personalità più importanti della storia, in ambito musicale e non solo. Secondo il Rolling Stone, John Lennon è il quinto cantante migliore di tutti i tempi, mentre la sua figura è la più celebre in ambito musicale nelle classifiche inglesi. Tutti questi numeri potrebbero sembrare fini a se stessi, ma sottolineano quale importante impatto abbia avuto Lennon nella storia.

Il cantante che odiava la sua stessa voce

Potrebbe sembrare strano, ma John Lennon odiava la sua voce. Il cantante e leader dei Beatles non sopportava la tonalità della sua stessa voce, tanto che cercava, con ogni mezzo possibile, di risolvere questo problema.

Per questo motivo molte registrazioni venivano effettuate più volte, per ottenere echi, sovrapposizioni o altri effetti sonori. Secondo alcune testimonianze, Lennon si era convinto a registrare di nuovo tutti gli album dei Beatles.

John Lennon nella cultura musicale italiana

I palinsesti televisivi italiani non hanno certamente avuto il merito di riconoscere il talento del britannico e dei Beatles fin da subito. Per questo motivo era molto difficile veder diffuse immagini della band di Liverpool, così come i concerti della formazione non erano trasmessi.

John Lennon venne cantato per la prima volta, in italiano, da Ornella Vanoni. Il testo venne riscritto da Paolo Limiti e Felice Piccaredda: si trattava, naturalmente, di Imagine che venne tradotto con il titolo di “Immagina che”. Il testo perse il suo significato originale, trasformandosi in una canzone d’amore.

Imagine, la canzone più popolare di sempre

“Anti-religioso, anti-nazionalista, anti-convenzionale e anti-capitalista, e viene accettato solo perché è coperto di zucchero”, disse del suo stesso brano John Lennon. Non c’è dubbio: Imagine è la canzone più popolare di sempre. Il brano è sicuramente il più celebre e rappresentativo del cantautore britannico, pubblicato nell’omonimo album del 1971.

Non c’è bisogno di dilungarsi troppo sulle connotazioni del brano: parafrasando lo stesso autore, si tratta della più grande critica e – al contempo – denuncia sociale che potesse essere realizzata. Allo stesso tempo, però, il messaggio di fondo è chiaro: si è tutti un solo popolo, un solo paese, un solo mondo. Esattamente come diceva Yoko Ono. 

 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.