gtag('config', 'UA-102787715-1');

Keith Moon, quella volta che il batterista dei The Who creò i led Zeppelin da una provocazione

Tutti gli amanti dei Led Zeppelin e della musica in generale sanno benissimo che la nascita della formazione britannica si deve, in qualche modo, al carisma e alla volontà di Keith Moon che, collaborando con Jimmy Page, decise di dar vita ad un primo organico che successivamente diventerà quello dei Led Zeppelin. La maggior parte di quegli amanti stessi sa anche che lo stesso batterista dei Who è responsabile del nome della band, contestualizzato da Jimmy Page nel corso di una sua intervista. Nel prendere in considerazione la materia in questione, relativa alla nascita dei Led Zeppelin e al suo nome, vogliamo raccontarvi di quella volta che Keith Moon creò i Led Zeppelin da una provocazione.

La creazione dei Led Zeppelin e la nascita della band più famosa di sempre

Al fine di prendere in considerazione la creazione dei Led Zeppelin e la nascita di una delle band più famose di sempre, bisogna tornare indietro al 1966, quando Jimmy Page decise di unirsi all’allora neonata formazione degli Yardbirds, in compagnia di un altro mostro sacro della chitarra, Jeff Beck. Con l’abbandono dello stesso Jeff Beck che avvenne nell’anno successivo, la voglia di rimettersi in gioco portò Jimmy Page ad avvicinarsi al batterista e al bassista dei Who, rispettivamente Keith Moon e John Entwistle.

Per quanto non ci fu mai la nascita di una nuova formazione, i tre – a cui si aggiunse dopo non molto John Paul Jones – collaborarono nel migliore dei modi, nell’ambito della creazione e della registrazione del brano Beck’s Bolero. Successivamente, la storia che ha portato alla nascita dei Led Zeppelin si è arricchita della figura di Robert Plant e dei numerosi atti che hanno portato i New Yardbirds a diventare la formazione britannica che ha fatto la storia, e che oggi possiamo riconoscere come una delle più celebri di sempre.

Il nome dei Led Zeppelin e la provocazione agli Iron Butterfly

A questo punto, però, considerando quella realtà che ha portato alla nascita del nome Led Zeppelin, non si può non considerare quell’intervista di Jimmy Page, all’interno della quale il chitarrista ha spiegato il motivo per cui la formazione britannica si chiama proprio così; come spiegato dal britannico, il tutto si deve a quegli anni di collaborazione con Keith Moon dei Who, che scelse il nome dei Led Zeppelin quasi per provocazione: «Aveva qualcosa a che fare con l’espressione popolare “un cattivo scherzo sale come un palloncino di piombo” (go over like a lead balloon)»

Provocazione è, in qualche modo, anche quella che è indirizzata direttamente agli Iron Butterfly (farfalla di ferro), molto in voga in quegli anni, che basavano il loro nome sulla stessa e ossimorica assonanza tra due termini che, semanticamente, sono molto distanti tra di loro. La storia degli anni successivi, ovviamente, la conosciamo benissimo.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.