gtag('config', 'UA-102787715-1');

Keith Richards contro tutti: adesso attacca i Beatles e gli Who

Keith Richards, cuore ed anima dei Rolling Stones, ha giocato un ruolo fondamentale nella storia della band. Grazie al suo stile unico e ai suoi riff originali è riuscito a scrivere pagine indelebile nella musica rock. E, se da un lato ha sempre omaggiato i pionieri del blues, dall’altro ha criticato pesantemente artisti, rockstar e interi generi musicali.

Keith Richards contro tutti

E, a proposito di generi, è passata alla storia l’intervista rilasciata dall’artista a Daily News:La cosa più interessante che ha prodotto il rap è stato mostrare quanta gente sorda ci sia al mondo. Tutto quello di cui hanno bisogno è una batteria e qualcuno che ci urli sopra e sono contenti. C’è un mercato enorme per tutti coloro che non sanno distinguere una nota dall’altra. Questo è il rap: così tante parole, così pochi contenuti.” 



E, Keith Richards, non si è certo limitato a questo. Parlando dell’iconico David Bowie, il chitarrista una volte disse: “David Bowie non ha niente a che vedere con la musica e lui lo sa benissimo. Non riesco a pensare a niente di quello che ha fatto che mi faccia emozionare” 

Keith Richards non si è fermato nemmeno dinanzi ai leggendari Led Zeppelin. Il chitarrista ha attaccato pesantemente i Led Zeppelin nel 1969  e durante un’intervista disse: “I Led Zeppelin non mi convincono per niente e la voce di quel tipo mi infastidisce, non so perché.”



L’attacco di Keith Richards ai Beatles e agli Who

Qualche mese fa è stata la volta dei Beatles e il loro “Sgt. Peppers’s Lonely Hearts Club Band”, bollato come spazzatura dal musicista degli Stones, mentre i Black Sabbath sono stati definiti come dei “buffoni”. Insomma, Keith Richards non ha risparmiato proprio nessuno.

Nel corso di una recente intervista l’artista è tornato all’attacco, scagliandosi ancora una volta contro gli Zeppelin: “Ho apprezzato sempre e solo Jimmy Page, ma non il resto della band. Bonham era come un TIR in autostrada e ho sempre pensato che la band fosse un po’ vuota.”

Keith Richards passa da band a band e da critica a critica come se non ci fosse un domani. Dopo aver criticato così duramente gli Zeppelin, ha iniziato a prendere di mira anche gli Who di Pete Townshend: “Roger Daltrey era disastroso e Keith Moon poteva suonare solo in quel contesto. Mi spiego: se lo avessi messo in uno studio con qualsiasi altro musicista non avrebbe fatto le stesse cose. Quindi no, gli Who non sono mai riusciti a catturare la mia attenzione.”



Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)