“Kiss Day”, nel sud Carolina hanno dedicato una giornata a Gene Simmons e soci

La band americana dei Kiss, nata dall’iconico duo Paul Stanley-Gene Simmons, può vantare ben 30 dischi d’oro, 14 di platino e 3 multiplatino. Il gruppo hard rock in 46 anni di carriera ha venduto più di 130 milioni di dischi nel mondo. E, quando pensiamo a questa iconica formazione, le prime cose che ci vengono in mente sono i costumi e i loro trucchi; tuttavia, non sono le uniche armi che hanno portato la band ad ottenere un successo clamoroso.

Il Kiss Day, una giornata dedicata alla formazione americana

La cultura del glam rock incarnata dai Kiss non è stata soltanto il vestirsi in modo glamour e stravagante, come si potrebbe banalmente pensare, ma l’interpretare un atteggiamento di rivalsa sociale di matrice prettamente hippie. In quanto tali, i Kiss sono una forma di denuncia sociale incredibilmente forte che ha avuto un successo incredibile.

E, dopo tanti successi e record stracciati, continuano ad arrivare soddisfazioni e meriti per Gene Simmons e soci.

Qualche giorno fa, infatti, il Governatore del Sud Carolina Henry McMaster ha dichiarato ufficialmente l’11 febbraio come Kiss Day. E, sia chiaro, per Kiss Day non si intende ‘la giornata mondiale del bacio’, celebrata nel Regno Unito ogni 6 luglio, bensì una giornata appositamente dedicata alla formazione americana, formatasi a New York nel 1973.

Il governatore McMaster ha raggiunto la band nel backstage della Colonial Life Arena di Columbia, e, prima dello show, ha insignito i musicisti di questo particolare premio. Henry McMaster ha letto a Gene Simmons, Paul Stanley, Tommy Thayer ed Eric Singer una lettera in cui venivano spiegate le motivazioni di tale onorificenza. Il governatore, insieme a sua moglie Peggy, si è poi trattenuto con la formazione scattando foto e chiacchierando del più e del meno, prima di assistere in prima fila allo show.

Gene Simmons sul futuro della band

La rock band statunitense dei Kiss nell’ultimo periodo è impegnata nel loro tour d’addioThe End Of The Road World Tour. Ma cosa succederà alla fine di questo ultimo ciclo? La straordinaria band di New York si ritirerà davvero? Il fondatore della band Gene Simmons ha provato a dare una risposta a queste domande:

“Sono in molti a chiederci che cosa accadrà dopo il tour. L’unica cosa che vi posso dire con certezza è che lo spirito dei Kiss continuerà a restare vivo attraverso i Metallica o i Rage Against The Machine, o in Dave Grohl, oppure nei Nine Inch Nails e in tantissimi altri gruppi. I Kiss sono stati un punto di riferimento per molti artisti e tantissime band.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)