gtag('config', 'UA-102787715-1');

La storia del primo incontro tra Jim Hutton e Freddie Mercury

Jim Hutton è stato, senza dubbio, una delle persone più importanti nella vita di Freddie Mercury. Insieme a Mary Austin, Peter Freeston, Dave Clark e pochi altri, Jim Hutton è stato uno dei pochi che ha deciso di assistere il leader dei Queen fino alla fine della sua vita, facendo anche “turni” di 12 ore per stargli vicino. Non c’è dubbio, il rapporto tra i due era incredibilmente bello e in lui Freddie Mercury aveva trovato un meraviglioso compagno di vita. A distanza di alcuni anni dalla sua morte, Jim Hutton ha deciso di scrivere un’autobiografia, in cui ha parlato del suo rapporto con il leader della formazione britannica. Tra le tante cose, Hutton ha parlato anche del primo incontro con Freddie Mercury, di cui ha chiarito la natura anche in una intervista.

Il primo incontro tra Jim Hutton e Freddie Mercury

All’interno della sua autobiografia, pubblicata tre anni dopo la morte di Freddie Mercury, Jim Hutton ha raccontato del rapporto con il leader dei Queen, del modo in cui i due si sono conosciuti e soprattutto del grande e importante rapporto tra i due, che ha avuto molta importanza nella vita, e soprattutto nella malattia, di Freddie Mercury.

In un’intervista realizzata a seguito della pubblicazione del libro stesso, Jim Hutton ha raccontato del primo incontro avvenuto tra i due, pur non dilungandosi particolarmente nel racconto. Ecco ciò che ha detto a proposito: “Ci siamo conosciuti in modo accidentale, in un locale. Mi offrì da bere e io, in parole povere, rifiutai la sua offerta. Alcuni mesi dopo pranzavo fuori in un ristorante con degli amici; mi dissero “Indovina chi è seduto proprio dietro di te?” Io chiesi “Chi?” e loro “Freddie Mercury!”, di nuovo! Da allora non rividi Freddie per, quanti saranno stati, 18 mesi circa. Mi imbattei in lui nuovamente in un locale, e tutto si svolse come la prima volta : mi disse “Lascia che ti offra da bere”.

Il rapporto tra Jim Hutton e Freddie Mercury

Jim Hutton ha affermato, in modo assolutamente sincero, di essere del tutto all’oscuro di chi fosse Freddie Mercury al momento in cui per la prima volta gli offrì da bere. Eppure, da quel momento in poi, la loro conoscenza è iniziata e li ha portati a condividere tanto.

Nel dettaglio: “No, non lo sapevo, per me era un totale sconosciuto.”, e sulla conoscenza che ci fu a seguito del secondo incontro in un locale “Si, all’inizio occasionalmente.”. Il rapporto tra i due è stato fondamentale soprattutto per Freddie Mercury che, negli anni della sua malattia, ha trovato in Jim Hutton un supporto incredibile, e in grado di stargli vicino in ogni momento. Certamente un’altra persona di grande importanza nella vita di Freddie Mercury, soprattutto nei suoi ultimi anni, fu Mary Austin, che non si è mai allontanata da lui nonostante il termine della loro relazione.

A dirla meglio, è stata proprio la donna a ricevere maggiormente dopo la morte di Freddie Mercury, in termini di eredità: non si può comunque negare l’amore che il cantante provava per Jim Hutton. 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.