La storia del tragico concerto dei Who a Cincinnati

Era il 3 dicembre del 1979 quando la storia del rock conobbe una delle sue pagine più tristi e tragiche: un momento che va ben oltre l’esibizione di una formazione, l’andamento di un concerto o le critiche di una rivista di musica. Si parla di vite umane, di 11 persone che hanno perso la vita a causa di un’organizzazione non ottimale e di una serie di tragiche coincidenze che, tutte insieme, hanno portato a quelle undici morti che risuonano, ancora oggi, come un momento amaro e difficile da dimenticare nella storia del rock. Vi raccontiamo la storia del tragico concerto dei Who a Cincinnati. 

La morte di 11 persone prima del concerto dei Who a Cincinnati

Benchè molti pensino che la morte delle 11 persone nel 3 dicembre del 1979 si sia verificata durante o dopo il concerto dei Who a Cincinnati, in realtà il tragico evento si è verificato prima che la formazione di Pete Townshend e Keith Moon potesse salire sul palco per dare il via alla sua esibizione. Il tutto si verificò nella cornice del Riverfront Coliseum di Cincinnati, negli Stati Uniti, oggi conosciuto con il nome di US Bank Arena.

A provocare la morte di 11 persone furono due eventi scatenanti che, insieme, hanno provocato una vera e propria tragedia che non poteva assolutamente essere prevista ma che, allo stesso tempo, poteva essere evitata con i dovuti accorgimenti. In primo luogo, non tutte le porte della struttura erano state aperte, ma soltanto alcune.

E ancora, il sound-checking effettuato dai Who fece pensare alla lunga fila di persone che il concerto fosse iniziato in anticipo: se le persone presenti nelle prime file si accorsero che, in realtà, non c’era stato nessun anticipo nella tabella di marcia, così non fu per coloro che si trovavano più in fondo, che iniziarono a spingere per assistere ai loro idoli. Il caos si generò consequenzialmente e 11 persone rimasero schiacciate dalla folla scatenata, che decretò la loro fine. Si verificò, prima che il concerto avesse inizio, una vera e propria tragedia.

Perchè si verificò la tragedia del concerto dei Who a Cincinnati?

Lontani dal voler giudicare l’organizzazione dell’evento e le dinamiche della tragedia stessa, cerchiamo di spiegare quali fossero state le dinamiche che hanno portato alla tragedia della morte di undici persone, in occasione del concerto dei Who a Cincinnati del 3 dicembre del 1979. Il Riverfront Coliseum di Cincinnati era già ampiamente conosciuto per una problematica prettamente organizzativa, ma che nulla aveva a che fare con la tragedia che si verificò.

In occasione del concerto stesso, furono tanti i fattori erronei che sono da recriminare all’organizzazione del concerto, a partire dalla sicurezza che non fu in grado di fermare l’impeto delle persone che mirarono alle due uniche entrate disponibili, dando vita alla tragedia che si verificò. E ancora, il sold out che fu registrato non era stato previsto dall’organizzazione, che iniziò – ad un certo punto delle vendite – ad utilizzare biglietti comuni, in cui non fosse indicata la differenza tra le varie posizioni da assumere durante il concerto: è ovvio che la conseguenza fu una corsa impazzita per ottenere i posti migliori.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.