gtag('config', 'UA-102787715-1');

La storia dell’ultimo tragico concerto dei Beastie Boys

Come è stata l’ultima esibizione dei Beastie Boys, da poco presente anche in video su Youtube? Senza dubbio è stato qualcosa di bellissimo e di indimenticabile, ma al contempo di veramente triste. Andiamo a vedere insieme la storia dell’ultimo tragico concerto dei Beastie Boys. L’evento (in cui la band rap rock faceva da headliner) si tenne al Bonnaroo Festival nel 2009. Lo potete trovare facilmente su YouTube e vi mettiamo qui di seguito un estratto live del loro pezzo “Sabotage“, uno dei più celebri. Se siete curiosi di vederlo vi basta semplicemente cliccare QUI. Quanto ci mancano i Beastie Boys, una delle band che univano vari generi in maniera sempre originale e moderna.

Gli estratti dall’ultimo live dei Beastie Boys su YouTube

La band ha confermato che l’intero concerto sarà a breve disponibile in tutto il mondo nonostante ci sia già nella versione statunitense di YouTube. Non bisogna temere, non si tratta di alcuna forma di censura di nessun tipo, semplicemente una piccola questione burocratica sulla trasmissione dei diritti di riproduzione del brano. La band ha utilizzato i propri canali sui social media ringraziando i fan che durante tutti questi anni sono stati vicini ai membri del gruppo, ricordando le proprie canzoni. È stata davvero una delle band più particolari e moderne degli ultimi 40 anni, in grado di fondere il rap e il rock in maniera incredibile.

L’ultimo tragico concerto dei Beastie Boys e la loro fine

Ma allora come è stato l’ultimo tragico concerto dei Beastie Boys? Beh, la band ha davvero spaccato quella sera, anche a detta dei presenti. La band propose al pubblico una vera e propria summa della loro poetica discografica, facendo tutti i loro pezzi più celebri. Purtroppo, poco tempo dopo quell’epico evento, la band si sarebbe definitivamente spaccata e non per motivi creativi o per dissidi interni. Purtroppo Adam Yauch, uno dei membri principali, ha scoperto di avere un cancro piuttosto grave alle ghiandole salivari. Per questo motivo la band fu costretta ad annullare tutti i concerti e i vari tour promozionali nel mondo. Il Nostro morì 3 anni dopo, il 4 maggio del 2012.

L’introduzione nella Rock and Roll Hall of Fame e l’ultimo album

Un anno prima della morte di Adam Yauch (in realtà appena 6 mesi prima) la band venne introdotta nella prestigiosissima Rock and Roll Hall of Fame. In quel momento Adam Yauch non poteva partecipare in quanto si trovava in ospedale a combattere la sua gravissima malattia e dal Presbyterian Hospital di New York non gli era permesso di intervenire. Gli altri membri, Mike D e Ad-Rock, si incaricarono di leggere la parte del discorso scritto da Adam Yauch per poi lasciare che i musicisti Black Thought, Travie e Kid Rock cantassero i successi del gruppo. L’ultimo disco del gruppo uscì nel 2011 con il titolo Hot Sauce Committee pt.2.

La fine

La band purtroppo non fu molto fortunata dopo la morte di Adam Yauch. Nel 2016 morì infatti il fondatore della band, John Berry, a causa di una gravissima e terribile demenza neurodegenerativa. La band aveva comunque deciso di terminare per sempre ogni progetto con il nome di “Beastie Boys”.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.