gtag('config', 'UA-102787715-1');

La strana usanza di Freddie Mercury al termine di ogni concerto

Lo sappiamo tutti e non c’è certamente bisogno di ripeterlo: qualsiasi gesto estremo o estremizzato, se riportato alla figura di Freddie Mercury non appare più come tale, ma come parte di una normalità tutta propria del leader dei Queen, che amava porsi – o lo faceva per estetica e per immagine – in un determinato modo, attraverso specifici gesti, parole o azioni. Forse non tutti i fan dei Queen ne sono al corrente ma, in occasione dei primi concerti della formazione britannica, Freddie Mercury amava gettare delle rose al pubblico. Ve ne parliamo in quest’articolo.

La strana usanza di Freddie Mercury al termine di ogni suo concerto

Ritenerla strana può sembrare come esagerato, ma sicuramente si tratta di una pratica desueta che fu pensata da Freddie Mercury per omaggiare i suoi fan al termine di ogni concerto. C’è chi brutta bacchette e plettri, chi – come Freddie – rose. Proprio così, il leader dei Queen amava inondare di rose il suo pubblico, e per questo faceva sì che fossero preparati i più celebri fiori per il termine di ogni concerto.

Come riportato dal fan club di Freddie Mercury: “Alla fine di ogni show dei Queen (soprattutto nei primi concerti dei Queen dal 1975 al 1978) Freddie lanciava una manciata di fiori nel suo pubblico adorante. Sono sicuro che l’avresti notato se avessi guardato concerti dei Queen degli anni ’70. Le spine di queste rose rosse a gambo lungo erano strappate una ad una da un membro dell’equipaggio perché Freddie non voleva che nessuno si facesse del male in alcun modo.”

Quella volta che un poliziotto rubò rose per Freddie Mercury da un cimitero

In occasione di un concerto accadde l’impensabile: le rose, inspiegabilmente, non c’erano e nessuno voleva che nè Freddie, nè il pubblico rimanesse deluso. Per questo, furtivamente, l’equipaggio dei Queen si adoperò per ricercare delle rose pronte ad essere lanciate prima della fine dello spettacolo.

Ancora una volta il fan club ha raccontato l’aneddoto del 1975: “Mentre Freddie, Bryan, John e Roger si esibivano sul palco, qualcuno nel backstage scoprì che mancavano le rose che Freddie lancia al pubblico durante l’ultimo numero. Non visto dal pubblico estatico, un membro dei Queen è scivolato fuori dal pubblico e, con l’aiuto di un poliziotto, è scappato in una macchina con le sue luci lampeggianti, per trovare un giardino con le rose.”

La situazione si risolse per il meglio, se non fosse che – come viene riportato – le rose vennero rubate da un cimitero. Chissà se Freddie avrà riso di gusto, scoprendolo.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.