gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le 5 canzoni più energiche dei led Zeppelin

Non è facile riassumere la carriera dei Led Zeppelin in poche righe. La band è riuscita a riscrivere la storia del rock nudo e crudo, con suoni ficcanti e talvolta estremamente pieni di energia. Scopriamo insieme quali sono le 5 canzoni più energiche del gruppo britannico guidato dal frontman Robert Plant, insieme agli altri membri Jimmy PageJohn Paul JonesJohn Bonham. Non è stato facile effettuare una simile selezione, dato che diversi pezzi avrebbero meritato di entrare nella lista.

1. Whole Lotta Love

Molti considerano Whole Lotta Love come il pezzo in grado di rappresentare la vera essenza dei Led Zeppelin. Appartiene all’album Led Zeppelin II, inciso nel 1969, ed è ricordato soprattutto per il riff di chitarra realizzato da Jimmy Page. La vera energia all’ennesima potenza si nota in occasione della parte centrale, con lo stesso Page che suona insieme ad Eddie Kramer e dà vita ad un assolo entrato a far parte della storia della musica in generale. Ci sono gemiti orgasmici, piatti di batteria e registrazioni in stereo da urlo, in un mix tra i più veementi in assoluto.

2. Rock and Roll

Siamo nel 1971 con questo brano la cui anima si evince già dal titolo. Uscito dall’album Led Zeppelin IV, questo estratto è un concentrato di pura adrenalina. Si rifà apertamente al rock degli anni ’50, con una forte ispirazione nei confronti delle sonorità di Little Richards e la ricorda costante di gioventù e innocenza. Il genere musicale del titolo viene così rielaborato in chiave moderna e diventa a sua volta un’occasione per dimostrare un’energia senza confini.

3. Kashmir

Ecco un altro pezzo diventato famoso a livello globale grazie ad un riff di chitarra di Jimmy Page davvero fuori dal comune. Kashmir è tratto dal disco Physical Graffiti e risale al 1975. La canzone è estremamente intensa anche se non viene considerata prettamente heavy metal. Per rendere la situazione ancora più elettrizzante, la band si è avvalsa di una sezione di fiati e archi provenienti dall’esterno, in grado di amplificare ulteriormente il proprio messaggio musicale. Non a caso, Robert Plant definisce questo brano come “il pezzo definitivo dei Led Zeppelin”.

4. Heartbreaker

Con questo brano, torniamo indietro fino al 1969 e all’album Led Zeppelin II. Si tratta di un altro riff all’insegna della massima energia, che dura per tutto il pezzo e viene intervallato dall’ennesimo assolo straordinario di Jimmy Page. Quest’ultimo viene ritenuto tra i più belli della carriera del chitarrista della band e non è perfettamente adattato al tempo della canzone. A tutto ciò, bisogna aggiungere la capacità dello stesso Page di rendere la sua esibizione sempre più improvvisata, inserendo citazioni che si rifanno alla musica classica.

5. Ramble On

Concludiamo la nostra rassegna dedicata alle 5 canzoni più energiche dei Led Zeppelin con un brano che vive un momento di massimo culmine in occasione del ritornello. Ramble On è contenuto anch’esso nell’album Led Zeppelin II del 1969 e si riferisce a Il Signore degli Anelli di Tolkien. In questa occasione, va segnalato l’assolo di basso di John Paul Jones, che dona alla canzone una forza e un’efficacia davvero tutta da porre in evidenza. Page si contraddistingue per un assolo psichedelico, Plant è sensuale come poche altre volte. Un vero spettacolo.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)