gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le 5 migliori band punk di sempre

Il punk è un genere musicale derivato dal rock che ha iniziato a svilupparsi intorno negli anni ’70. Inizialmente era contraddistinto da ritmi semplici e grezzi, con brani molto brevi e trascinanti che entravano facilmente nella testa della gente. Il suono amplificato e i rumori aggressivi facevano il resto, con chitarre elettriche a palla e basso utilizzato solo per seguire i vari accordi. A tutto ciò, si aggiungeva lo stile iconico di cantanti e musicisti, in grado di farsi segnalare per look molto alternativi. Scopriamo insieme quali sono, secondo la nostra redazione, le 5 migliori band punk di ogni epoca.

1. Sex Pistols

Iniziamo da una band punk considerata come un vero simbolo nel Regno Unito. La sua attività è iniziata nel 1975 a Londra ed è durata per circa due anni e mezzo, con un solo album in studio. Nonostante ciò, il complesso viene riconosciuto tra i più influenti del rock in tutte le sue forme. Molti ricordano i Sex Pistols per gli eccessi del frontman Sid Vicious, oltre che per brani dissacranti come God Save The Queen. Nel gennaio del 1978, l’altro cantante Johnny Rotten lasciò il complesso, mentre nel febbraio 1979 Vicious morì per overdose di eroina e l’esperienza finì. La band fu inserita nella Rock ‘n’ Roll Hall of Fame nel 2006, ma si rifiutò di prendere parte alla relativa cerimonia con sdegno.

2. Ramones

Nel 1974 sono nati a New York Ramones, autentici pionieri del punk rock. Puntavano su testi semplici, ripetitivi, a volte non-sense, in piena contrapposizione rispetto a band che prediligevano una certa pomposità. I loro ritmi erano invece rapidi e diretti, traendo spunto dai Velvet Underground, dai Beatles, dal surf rock e dal rockabilly degli anni ’50. Il complesso ha pubblicato 14 dischi in studio e oltre 200 brani, anche se ha conquistato un solo disco d’oro nel 1988 grazie alla compilation Ramonesmania. I suoi quattro membri originali ribattezzarono i loro cognomi in Ramone per puro spirito d’appartenenza. Il gruppo fa parte della Hall of Fame del Rock ‘n’ Roll dal 2002.

3. The Clash

Proseguiamo con un’altra band punk iconica, in attività tra il 1976 e il 1986. I The Clash hanno mescolato rock, ska, jazz, rockabilly e persino reggae e dub. Al tempo stesso, hanno trattato numerosi temi politici e sociali, con il forte idealismo espresso dai leader Joe StrummerMick Jones. Conquistò il pubblico statunitense a partire dagli anni ’80 grazie al disco London Calling, considerato tra i migliori della storia della musica. Dalla title track a Rock The Casbah, da Tommy GunShould I Stay Or Should I Go, i brani iconici non mancano. Sono stati inseriti nella Hall Of Fame del Rock a partire dal 2003.

4. Bad Religion

Bad Religion sono stati fondati nel 1979 in Sud California. L’unico membro costante è stato il cantante Greg Graffin, portatore di una sorta di rinascita del punk rock. Oggi la band conta ben 15 album in studio, con numerose ispirazioni future. Il disco Suffer è ritenuto un’autentica perla del genere, nonostante non abbia riscontrato dati di vendita molto rilevanti. Il primo disco d’oro negli Stati Uniti fu Stranger Than Fiction. Utilizzano molto spesso metafore e virtuosismi vocali, grazie ai quali sono considerati come i pionieri dell’hardcore melodico. La loro carriera continua ancora oggi.

5. The Misfits

Concludiamo con la band punk dei The Misfits, nata nel 1977 nel New Jersey e formata inizialmente dal cantante Glenn Danzig e dal bassista Jerry Only. Dall’heavy metal al punk rock, dal rock and roll al gothic rock, si sono ispirati a numerosi generi. I loro successi sono stati spesso ripresi dai Metallica. Dopo un primo scioglimento nel 1983, sono tornati insieme dodici anni dopo grazie a Only, ma senza Danzig. Sono stati autentici progenitori nell’utilizzo di trucchi spettrali e acconciature inquietanti.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)