gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le canzoni più sopravvalutate nella storia del rock

Nel corso della storia del rock le canzoni pubblicate sono così tante che è difficile mettere in classifica le stesse, soprattutto se il discorso che si vuole realizzare sia quanto più possibile oggettivo e basato su una serie di parametri e criteri che prendano in considerazione la qualità e il talento utilizzato all’interno di un preciso brano. In altre parole, classificare o definire delle canzoni non è assolutamente semplice, ed è per questo che speriamo sempre di essere compresi nell’ottica della realizzazione di nostre classifiche, per quanto mai condivisibili al 100%. In questo articolo vogliamo parlarvi di quelle che sono le canzoni più sopravvalutate nella storia della musica e del rock nello specifico. Canzoni che, per quanto abbiano ottenuto un successo planetario, sono inferiori, in termini di valore e qualità, ad altri brani di una stessa band o artista.

Thunderstruck

Iniziamo questa nostra classifica relativa alle canzoni più sopravvalutate di sempre con un brano degli ACDC che ha fatto certamente la storia, e che ancora oggi risulta essere molto riconoscibile per il suo ritmo e le sue sonorità. Thunderstruck, brano riconosciuto per i suoi riff e il suo ritornello, è una canzone che di qualitativo ha ben poco, specie se lo rapportiamo ai grandi capolavori della formazione australiana. Allo stesso tempo, non possiamo fare altro che comprendere quelle esigenze strutturali che hanno portato la band australiana a realizzare quello che potremmo identificare come inno da stadio. In effetti, il destino di Thunderstruck è stato proprio questo, dal momento che la canzone stessa è la perfetta marcia da utilizzare all’interno di stadi per fomentare e aizzare il pubblico.

Smells Like Teen Spirit

Non volendo prendere le difese di questo o quel membro dei Nirvana, c’è un motivo se Krist Novoselic bocciò apertamente il riff di Smells Like Teen Spirit, ritenendolo come incredibilmente banale. La canzone in sé rappresenta uno dei più grandi successi di sempre nella storia del rock, e non possiamo negarne la portata mediatica e comunicativa. Se parliamo di qualità, però, Nirvana hanno realizzato certamente di meglio, e la loro storia discografica, seppur breve, l’ha dimostrato. Non possiamo che riferisci al brano in quanto a uno dei più sopravvalutati di sempre.

The memory Remains

Nel corso della loro storia i Metallica hanno realizzato dei grandi capolavori ma anche numerosi brani che i puristi del genere e gli amanti della band originaria preferirebbero dimenticare. Una di queste canzoni è The memory Remains, brano che fin dalla sua uscita e dalla sua pubblicizzazione mediatica, avvenuta anche e soprattutto su Mtvm in molti hanno odiato, per quanto il successo continuasse ad aumentare. Di certo non uno dei migliori brani di sempre dei Metallica, e canzone che ha ottenuto decisamente un successo troppo largo per le aspettative iniziali e rispetto alla qualità della canzone stesso.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.