gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le peggiori canzoni rock che hanno raggiunto la prima posizione

Non sempre un grande successo sottolinea la grande qualità di un prodotto discografico o di una canzone realizzata da un determinato artista. Talvolta, la prima posizione all’interno di una classifica relativa alle vendite o il successo premiato con determinate certificazioni artistiche è sintomo di una pubblicizzazione o di una campagna mediatica effettuata attraverso ragionamenti ottimali, oppure il risultato di una curiosità da parte di fan e addetti ai lavori che si tramuta, Successivamente, in delusione. Ad ogni modo, in tantissime occasioni ci siamo ritrovati di fronte a canzoni rock che, pur non essendo eccelse nella loro qualità, sono riuscite a raggiungere la prima posizione in termini di vendite. Ecco quali sono le peggiori canzoni rock che hanno raggiunto la prima posizione, e di cui vogliamo parlarvi all’interno del nostro articolo.

Burn It Down

Nell’indicarvi la prima tra le canzoni rock peggiori che hanno raggiunto la prima posizione in classifica, ci preme sottolineare che la nostra realtà decisionale risulta essere dettata da un gusto meramente soggettivo. La prima canzone che sottolineiamo è Burn it down, singolo dei Linkin Park pubblicato il 16 aprile del 2012, come estratto dal quinto album in studio della band. Per quanto la canzone risulti essere molto complessa dal punto di vista tecnico, presentandosi come un vero e proprio botta e risposta tra Chester Bennington e Mike Shinoda, il brano sembra essere quanto più possibile lontano da quell’atteggiamento artistico e prettamente metal che aveva caratterizzato la band nei suoi primi anni, attraverso i grandissimi successi che l’hanno resa celebre; un po’ come se i Linkin Park si fossero trascinati su un atmosfera artistica e mediatica che ha portato loro a ottenere successo anche se con prodotti di poco rilievo.

This Is War

Bisogna essere onesti nella classificazione dei successi dei 30 Seconds to Mars; ci sono persone a cui la band può piacere, data la caratura estetica della stessa o dato un atteggiamento artistico che potrebbe sembrare come gradevole. A dire il vero, però, la formazione guidata da Jared Leto non sembra essere equiparabile ad band che hanno ottenuto prime posizioni e successi dello stesso calibro. La rappresentazione che vogliamo offrirvi, attraverso il brano di cui vi parliamo, è dettata da This Is War, canzone che, a dire il vero, non risulta essere neanche troppo malvagio, se confrontata alla maggior parte dei brani della band. Tuttavia, si fa fatica a capire come questa stessa abbia ottenuto la prima posizione in classifica.

Pink

Lontana da qualsiasi tipo di realizzazione artistica che ha caratterizzato i celebri anni degli Aerosmith, Pink risulta essere una canzone che inspiegabilmente ha ottenuto la prima posizione all’interno delle classifiche di vendita. Il brano è stato scritto da Glenn Ballard, e rispecchia alcune atmosfere artistiche, sia in termini contenutistici, sia in termini di videoclip e strumentazione, che sembrano essere quanto mai anacronistiche rispetto alle reali capacità della band di Dream On.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.