gtag('config', 'UA-102787715-1');

Led Zeppelin, Jimmy Page: ‘ecco come è nata la mia passione per la chitarra’

James Patrick Page, detto più semplicemente Jimmy Page, è uno dei chitarristi più influenti e importanti della scena rock. Il musicista dei Led Zeppelin è stato definito da molti come il miglior chitarrista della storia: ma come è riuscito ad arrivare fin qui? Da chi è stato ispirato nella sua adolescenza? Andiamo a scoprirlo in questo articolo.

I primi passi di Jimmy Page verso la musica

Jimmy Page, in una vecchia intervista rilasciata per Rock Cellar, ha ripercorso i suoi primi passi verso la musica, indicando anche le principali fonti d’ispirazione: “Tutto ebbe inizio quando la mia famiglia si trasferì. Nella nuova casa, tra le mille cianfrusaglie, c’era una vecchia chitarra acustica. All’epoca la chiamavo ‘la chitarra da falò’. Da quel momento iniziai seriamente ad appassionarmi alla musica.“ Ha spiegato James Patrick durante l’intervista, aggiungendo: “Ascoltavo continuamente la radio: Elvis Presley, Bill Black e Scotty Moore! Per non parlare dei dischi di Ricky Nelson e James Burton. Era davvero del materiale fantastico.”

Il contributo di Jimmy Page, negli anni, è stato di vitale importanza per la storia del rock e ovviamente per i Led Zeppelin. Ad ogni modo il chitarrista londinese, continuando a parlare del suo avvicinamento alla musica, ha spiegato: “Un giorno andai a scuola e c’era questo ragazzino nel cortile che suonava i pezzi di Lonnie Donegan su una chitarra acustica, che era molto simile alla mia. Ci ritrovammo a parlare e gli spiegai che anche io avevo uno strumento del genere a casa. Lui mi rispose: “Bene, portalo con te domani e ti insegnerò ad usarlo”. Il giorno dopo portai la mia chitarra da falò e quel ragazzino mi mostrò una serie di accordi. Quando poi tornai a casa non feci altro che suonarli e risuonarli, all’infinito.”

La prima volta che vide una chitarra elettrica

Insomma, quello di Jimmy Page fu amore a prima vista e, seppur giovanissimo, capì perfettamente quale strada prendere in futuro. Le cose cambiarono definitivamente quando Page vide per la prima volta una chitarra elettrica, ben differente dalla sua ‘chitarra da falò’.

“Vidi una chitarra elettrica per la prima volta sulla copertina di un album di Buddy Holly: impugnava questo strumento ed era così fiero. Non avevo mai visto nulla di simile. Uno dei primi chitarristi che io abbia mai visto dal vivo è stato invece Bobby Taylor: un musicista incredibile, davvero geniale.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)