gtag('config', 'UA-102787715-1');

Led Zeppelin, Jimmy Page: “Ecco come è nato il riff di Whole Lotta Love”

Whole Lotta Love è, senza dubbio, uno dei brani che ha maggiormente ottenuto successo nella storia dei Led Zeppelin e della loro discografia. Un brano che tutti gli amanti del rock e della formazione britannica in generale conoscono e apprezzano particolarmente, nonostante non si tratti del più grande successo nella storia della formazione. Come nella maggior parte delle occasioni, anche in questo caso il riff dominante del brano, che l’ha reso celebre e conosciuto da tutti, è stato originato da una vera e propria casualità, che è stata spiegata direttamente da Jimmy Page nel corso di una sua intervista, il quale ha parlato di quale sia stata l’ispirazione principale che ha portato alla nascita del riff di Whole Lotta Love. Allo stesso tempo, il chitarrista ha anche parlato delle registrazioni del brano e di quale fosse l’atteggiamento di Robert Plant nei confronti di un brano che tutti sapevano potesse diventare un grandissimo successo per la formazione britannica.

Come è nato il riff di Whole Lotta Love? Le dichiarazioni di Jimmy Page

La nascita del riff di Whole Lotta Love, così come ha spiegato Jimmy Page, non è stata assolutamente dettata da una precisa volontà da parte del chitarrista, ma è stata più che altro casuale. Non di una casualità tipica di quei riff come quelli creati da Slash, e di cui il chitarrista della formazione Hard Rock statunitense ha avuto modo di parlare, ma di una casualità dettata dalle grandi ispirazioni artistiche che Hanno mosso la volontà di Jimmy Page di creare un riff adatto ad un brano che aveva certamente del potenziale.

Parlando al The Wall Street Journal, il chitarrista dei Led Zeppelin ha spiegato: “Ho inventato il riff di chitarra per “Whole Lotta Love” nell’estate del ’68, sulla mia casa galleggiante lungo il Tamigi a Pangbourne, in Inghilterra. Suppongo che il mio primo amore per le grandi intro dei chitarristi rockabilly sia stato un’ispirazione, ma non appena ho sviluppato il riff, ho capito che era abbastanza forte da guidare l’intera canzone, non solo aprirla. Quando ho suonato il riff per la band nel mio salotto diverse settimane dopo, durante le prove del nostro primo album, l’emozione è stata immediata e collettiva. Sentivamo che il riff dava dipendenza, come una cosa proibita.”

La registrazione di Whole Lotta Love dei Led Zeppelin

Continuando nel corso della sua intervista, Jimmy Page ha avuto modo di parlare anche di quale fosse l’atteggiamento della formazione nel corso della registrazione del brano. In particolar modo, il chitarrista britannico ha sottolineato quale fosse l’atteggiamento di Robert Plant in sede di registrazione. Queste sono state le sue parole in merito: “La voce di Robert era altrettanto estrema. Durante la sessione ha continuato ad acquisire fiducia e ha dato tutto ciò che aveva. La sua voce, come i miei assoli, riguardava l’esecuzione. Spingeva per vedere cosa riusciva a ottenere dalla sua voce. Ci esibivamo l’uno per l’altro, quasi in competizione.”

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.