gtag('config', 'UA-102787715-1');

Led Zeppelin: Jimmy Page ricorda una tragica morte nel mondo del rock

Come abbiamo avuto modo di osservare in diverse occasioni, Jimmy Page è solito condividere diversi ricordi che sono relativi non soltanto alla sua vita, ma anche ad accadimenti celebri e che meritano di essere ricordati nella storia della musica. E’ in questo modo che il chitarrista dei Led Zeppelin ha potuto ricordare diversi eventi che riguardano la formazione stessa, la sua carriera artistica, le collaborazioni con suoi colleghi nel mondo della musica e dell’arte e tanto altro ancora. In un ultimo ma significativo ricordo, Jimmy Page ha avuto modo di citare due storie differenti, che sono accadute nello stesso giorno e che, per questo motivo, sono state oggetto della sua condivisione. Due storie che, in qualche modo, hanno contribuito a fare la storia della musica per motivi differenti. 

Le dichiarazioni di Jimmy Page su Instagram

Attraverso una nuova pubblicazione su Instagram, Jimmy Page ha avuto modo di rilasciare importanti dichiarazioni circa i ricordi di cui si rende molto spesso protagonista. Il chitarrista dei Led Zeppelin è solito condividere ricordi che riguardano non soltanto la sua persona o i Led Zeppelin, ma anche tanti altri accadimenti che hanno fatto la storia della musica e non solo. In particolar modo, facendo riferimento ad un pubblico che lo segue con tanta attenzione e che merita di essere continuamente informato, Jimmy Page tende a condidere aneddoti che possano accrescere la conoscenza e la cultura musicale. 

In questo caso, Jimmy Page ha scritto: “In questo giorno, nel 1964, uscì “Hush Your Mouth Your Mouth” di Mickey Finn and the Blue Men. Questa è una delle sessioni che ho fatto quando ero ancora alla scuola d’arte e su questo ho suonato l’armonica. Mickey Finn e i Blue Men avevano applicato un ritmo blu alla canzone di Jimmy Reid ‘Hush Your Mouth’. Avevo fatto altre registrazioni con questa band: i ragazzi erano fantastici ed erano sempre bravi a suonare. In questo giorno, nel 1960, Eddie Cochran morì in un incidente stradale a Chippenham, nel Wiltshire. RIP.”

Il grandissimo successo di Eddie Cochran

Il ricordo di Eddie Cochran da parte di Jimmy Page sottolinea non soltanto quanto importante sia l’iniziativa di Jimmy Page, che porta a condividere diversi aspetti del passato, al fine di accrescere la cultura artistica e musicale, ma anche il grandissimo successo di Eddie Cochran, ottenuto dal cantante e compositore statunitense nel corso della sua vita. Con brani come Summertime Blues, C’mon Everybody, Twenty Flight Rock e Somethin’ Else, che hanno fatto senza dubbio la storia della musica, Eddie Cochran si è proposto come una delle entità artistiche più importanti del secolo scorso.

Il compositore statunitense ha incarnato perfettamente lo spirito del rockabilly, discostandosi da tutte quelle sonorità e quegli atteggiamenti che hanno caratterizzato i rocker come Elvis Presley. Allo stesso tempo, però, il cantante statunitense ha saputo innovare il suo stile particolarmente, attraverso ricorsi stilistici piuttosto originali per l’epoca. Per un chitarrista come Jimmy Page, insomma, non può non aver caratterizzato una fonte di ispirazione.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.