gtag('config', 'UA-102787715-1');

Liam Gallagher shock: “Avevo paura di aver preso il coronavirus”

Negli ultimi giorni il Coronavirus sta avendo i suoi effetti destabilizzanti nel panorama mondiale, date tutte le conseguenze che si avvertono quotidianamente in Italia e non solo: turismo crollato, prenotazioni e viaggi annullati, supermercati svuotati, quarantene continue e tanta informazione che si è diffusa rapidamente nelle ultime ore, diventando incredibilmente preponderante. Insomma, quella che viene etichettata come “psicosi collettiva” hai suoi motivi di essere definita tale e, al di là di qualsiasi giudizio che non ci compete assolutamente, vogliamo sottolinearvi come la paura può avere effetti anche su una rockstar come Liam Gallagher, che ha sottolineato la sua paura di aver preso il coronavirus.

Le dichiarazioni di Liam Gallagher sul coronavirus

Nelle ultime settimane Liam Gallagher ha avuto modo di viaggiare molto attraverso il tour di Why Me? Why Not, che l’ha portato ad esibirsi nei luoghi dove i contagi europei sono stati riscontrati particolarmente: Germania, Francia e soprattutto Italia. Per questo motivo, anche alla luce di tutto ciò che si sente ormai quotidianamente nei notiziari e non solo, l’ex Oasis sembra essersi spaventato non poco.



Soprattutto quando gli è salita qualche linea di febbre, che ha aumentato i suoi sospetti. Così, alla domanda di un fan che gli ha chiesto quale fosse il suo pensiero in merito al coronavirus, ha risposto sincero: «Negli ultimi giorni ho creduto di aver preso il virus sette volte, poi ho realizzato che era la casa ad essere troppo calda»

La reunion degli Oasis è vicina?

Di recente, a proposito di Liam Gallagher, si è parlato con più insistenza di una possibile reunion degli Oasis, a causa delle dichiarazioni dei due fratelli che hanno portato a pensare alla concreta possibilità di un “ritorno di fiamma” tra i due fratelli. Ovviamente, i toni con cui le dichiarazioni sono avvenute sono quelli che conosciamo e che si verificano in qualsiasi occasione uno dei due fratelli parla dell’altro.



Nello specifico, Liam Gallagher ha dichiarato in merito alla possibilità di reunion degli Oasis: “Offerte per tornare insieme? Non credo che le facciano a me: piuttosto, immagino che le indirizzino al manager di Noel, che è stato anche il manager degli Oasis […] Non ne sono sicuro, e in ogni caso non ne so nulla. Ma se dovesse succedere, credetemi, sarà alla pari. Pare che Noel abbia intenzione di tirarmi un osso, ma non mi tirerà nessun cazzo di osso. Sarà 50/50, e sceglierò io chi suonerà nel gruppo, perché se pensa che entrerò negli High Flying Birds chiamandoli Oasis si sbaglia di grosso. Bonehead [il chitarrista originale degli Oasis] ci sarà”.

E ancora: “Potrebbe essere fantastico o una merda, ci sono le stesse possibilità. Credo che dovremmo tornare insieme solo per soldi, per fare un tour. E per farlo dobbiamo tornare a essere compagni, e se succederà sarà la cosa migliore di tutte. Ma se non succederà, penso solo che si rivelerà solo una cazzo di perdita di tempo. Non penso che dureremo oltre il primo ritornello della cazzo di ‘Rock N ‘Roll Star’: finirei per saltargli al collo prima…”.



Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.