gtag('config', 'UA-102787715-1');

Linkin Park, quella volta che (per scherzo) invasero il palco dei Metallica (Video)

Quando due grandi band come i Linkin Park e i Metallica interagiscono, i risultati possono essere davvero molto sorprendenti. Ecco cosa accadde quando i primi decisero di organizzare un interessante scherzo contro i secondi. La vicenda che stiamo per raccontarvi è alquanto esilarante e mette in mostra quanto il gruppo, a quei tempi guidato dal compianto Chester Bennington, fosse incline a momenti di assoluta goliardia.

Cosa accadde tra i Linkin Park e i Metallica

Secondo quanto affermato dal rapper Mike Shinoda sul canale Turbo di Sirius XM, i Linkin Park avevano avuto la faccia tosta di scherzare con autentiche leggende del metal come i Metallica. Infatti, in occasione di un loro concerto, il gruppo nato a Los Angeles nel 1996 si era reso protagonista di un gesto molto particolare. “Stavano suonando Master of Puppets, con tutta probabilità”, così esordì Mike, “quando noi siamo saliti sul loro palco con cestini da picnic e panini. Lo abbiamo fatto mentre stavano suonano proprio quella canzone”.

Sono gli inizi di una storia tutta da raccontare. “Chester – prosegue Shinoda – stava andando avanti e indietro a bordo del suo skateboard. Quindi, abbiamo scelto di tirare fuori il succo d’arancia e di bevercelo. Loro pensavano che fosse un gesto totalmente isterico”. Un aneddoto davvero molto interessante, che ci fa notare come fosse l’atmosfera da quelle parti negli anni 2000. Purtroppo, non possiamo mostrarvi alcun video ufficiale riguardo a quel particolare momento, ma sono online diversi estratti audio dell’intervista rilasciata da Mike Shinoda.

L’EP di Mike Shinoda dopo la morte di Chester

Solo pochi mesi dopo la morte del frontman Chester Bennington, il suo collega dei Linkin Park Mike Shinoda decise di incidere il suo primo EP solista, Post Traumatic EP. Il disco edito dalla Warner Bros. conteneva tre brani dedicati proprio alla scomparsa del suo caro amico. Quindi, il 15 giugno del 2018, è uscito l’album vero e proprio, Post Traumatic, preceduto da una lunga tournée mondiale tenutasi fino al 2019. Ad un anno dalla morte del cantante, la band rilasciò un messaggio congiunto a lui dedicato, sottolineando di essere in uno stato di “dolore, crepacuore, rifiuto e riconoscimento” per ciò che era accaduto.

La riedizione di Hybrid Theory

Fino ad oggi, i Linkin Park non hanno manifestato alcuna intenzione di sostituire Chester Bennington con un nuovo frontman. Lo scorso 13 agosto, la band californiana ha pubblicato una nuova edizione di Hybrid Theory, il suo primo album che l’ha proiettata verso le vette del nu metal. Inoltre, il gruppo ha pubblicato il brano inedito She Couldn’t, apparso in rete per la prima volta nel 2009 e proveniente dalle session di quel disco. Un sistema davvero ottimo per ricordare un artista che ha lasciato un segno indelebile tra milioni di fan.

Di seguito, ecco l’estratto dell’intervista a Mike Shinoda nella quale parla dello scherzo dei Linkin Park ai Metallica.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)