gtag('config', 'UA-102787715-1');

L’omaggio di Roger Waters a Ennio Morricone: “la sua melodia mi seguirà per il resto della mia vita”

Appena qualche giorno fa abbiamo appreso la notizia della morte di uno dei più grandi compositori italiani, nonché Premio Oscar Ennio Morricone. L’artista qualche giorno prima, in seguito ad una brutta caduta in casa, si era rotto il femore e, dopo un lungo ricovero in un ospedale romano, ci ha lasciato definitivamente. Ennio Morricone ha lasciato un vuoto incolmabile non solo nei cuori di milioni e milioni di italiani, ma anche in quello di artisti, attori e sceneggiatori che in un modo o in un altro hanno avuto a che fare con lui. Sono stati tantissimi, infatti, i messaggi di cordoglio provenienti sia dal mondo della musica che da quello dello spettacolo. L’ultimo in ordine cronologico ad aver onorato la memoria del Maestro Ennio Morricone è stato proprio Roger Waters, ex membro dei Pink Floyd e musicista di fama mondiale.

La scomparsa del compositore romano Ennio Morricone

Ennio Morricone ci ha lasciati all’alba del 6 luglio, dopo una carriera stravolgente e a dir poco unica, culminata con un Oscar onorario ricevuto all’età di 79 anni. Da Brian De Palma a Quentin Tarantino, da John Carpenter a Mike Nichols, passando per Barry Levinson, Oliver Stone e Sergio Leone, sono tantissimi i registi che hanno avuto l’onore di lavorare col compositore romano.

E, tanti omaggi, sono arrivati anche dal mondo della musica rock. Anche se apparentemente non sembra esserci alcun collegamento tra il rock ed Ennio Morricone, sono stati tantissimi gli artisti che si sono uniti al cordoglio. Non è un caso, poi, che alcune band come i Green Day, i Clash e i Motorhead abbiano usato la sigla de “Il buono, il brutto e il cattivo” come tema d’introduzione durante gli spettacoli dal vivo.

Il pensiero dell’ex Pink Floyd Roger Water per Ennio Morricone

L’ultimo artista rock in ordine cronologico a tornare a parlare di Ennio Morricone è stato l’ex Pink Floyd e musicista di fama mondiale Roger Waters. L’ex Floyd, dopo essersi soffermato sulla sua collaborazione con il compositore romano per il brano “Lost Boys Calling” (colonna sonora del film di Giuseppe Tornatore “La leggenda del pianista sull’oceano“), ha così commentato la dipartita di Morricone:

“La musica del Maestro Morricone mi seguirà per il resto della mia vita, quasi come fosse un fantasma. Le luci dei riflettori si affievoliscono e i giovani si congedano. Le note finali giacciono mute sulla sabbia e nel silenzio del sepolcro riesco ancora a sentire quei ragazzi persi che ci chiamano. Con amore, Roger.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)