gtag('config', 'UA-102787715-1');

Lucio Battisti: la storia dell’assurda censura avvenuta a causa di un suo album

Lucio Battisti è universalmente riconosciuto come uno dei cantanti più celebri e rappresentativi all’interno della cultura artistica e musicale italiana. Tuttavia, anche nel confronto con alcuni degli esponenti più importanti nella storia della musica, talvolta possono esserci dei trattamenti che vengono definiti come negativi o non incredibilmente rispettosi della figura che si prende in considerazione. Nell’ambito specifico di Lucio Battisti, vogliamo parlarvi di quella volta che la copertina di un suo album, Amore e non Amore, venne censurata per un motivo assurdo, all’interno della cultura discografica italiana, spagnola e argentina. Cerchiamo di parlarne all’interno del nostro articolo.

La censura di Amore e non Amore in Italia

Per comprendere il motivo della assurda censura della copertina dell’album Amore e non Amore di Lucio Battisti, bisogna dapprima considerare la copertina dell’album in questione, pubblicato sicuramente in un momento storico tutt’altro che libertino per la cultura italiana. La copertina del disco mostra una fotografia di Silvio Nobili, che raffigura Lucio Battisti seduto in un prato, accompagnato da uno sfondo piuttosto particolare, segnato da due cavalli, presenti all’interno del prato, al pascolo e una ragazza completamente nuda sullo sfondo. La ragazza in questione è una modella di origini australiane che conosceva Mogol, e che venne inserita all’interno della copertina come elemento ulteriore, che si rivelerà poi essere fatale per le censure avvenute.

In Italia, Infatti, all’interno della versione su cartuccia Stereo 8, la copertina dell’album è stata censurata con un allargamento del nome Lucio che ha coperto il corpo della modella di origini australiane, e con un capovolgimento dell’immagine in modo da bilanciare la stessa e censurare la ragazza. Ma non è tutto, dal momento che le censure avvenute in Spagna e in Argentina possono ritenersi addirittura più assurde.

Le censure di Amore e non Amore in Spagna e Argentina

Dicevamo della censura avvenuta all’interno dell’industria discografica spagnola e argentina, che hanno portato entrambe a censurare in modo incredibilmente assurdo la copertina di Amore e non Amore. In Spagna, la copertina ha visto un ingrandimento della figura di Lucio Battisti, posta in primo piano, e l’utilizzo di un contorno che eliminasse quanto più possibile qualsiasi figura esterna allo stesso Lucio Battisti. Inoltre, anche la canzone Supermarket è stata censurata all’interno dell’album per l’associazione piuttosto emblematica, presente nel testo, tra banana e tradimento.

Infine, va considerata anche la più vistosa e assurda delle censure all’album stesso, avvenuta in Argentina, con il disco che è stato presentato non soltanto attraverso la sua copertina di Amore e non Amore, ma anche come la ristampa di Pensieri e Parole, uscito in Italia con il titolo di volume 4. Inoltre, la modella di origini australiane sullo sfondo è stata arricchita di un paio di slip neri aggiunti successivamente all’interno delle sole pubblicazioni avvenute in Argentina.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.