gtag('config', 'UA-102787715-1');

Marilyn Manson: l’inquietante collezione del cantante statunitense

Quando si pensa alla figura di Marilyn Manson non possono che venire in mente tutte quelle dichiarazioni, quelle considerazioni e quei pensieri che portano a etichettare il leader dell’omonima formazione statunitense come un personaggio altamente discutibile, oltre che oggetto di una serie di polemiche riguardanti la sua figura, che nell’immaginario collettivo è stata sempre associata a quella di una vera e propria incarnazione del male. Che si tratti di una questione di immagine o di una vera incarnazione da parte del cantante e attore statunitense, non sta a noi dirlo, nonostante ci dissociamo da tutte quelle polemiche che portano Marilyn Manson ad essere considerato come non degno della professione di cui fa nobilmente esercizio. Vogliamo, piuttosto, parlarvi in questa sede dell‘inquietante collezione di Marilyn Manson, presente all’interno della sua casa e accessibile certamente non da tutti. Ma quali sono tutti gli oggetti più particolari che Marilyn Manson possiede all’interno della sua collezione?

L’immagine di Marilyn Manson

L’avere una collezione inquietante che sottolinea quale sia il carattere la personalità di Marilyn Manson non crea certamente scalpore, dal momento che l’immagine del cantante e attore statunitense è conosciuta da tutti per la sua stravaganza e la sua eccentricità, che ha sempre portato lo statunitense, leader della band omonima, ad essere considerato come la vera e propria incarnazione del male.

Nella sua incredibile carriera, Marilyn Manson si è dedicato ad una folta produzione artistica, a diversi contenuti cinematografici, alla realizzazione di un vero e proprio progetto cinematografico e televisivo, alla pittura e a tanti altri progetti non portate a termine, tra cui spiccano anche videogiochi e pubblicità. In ogni caso, l’immagine di Marilyn Manson è sempre stata forte e tale da portarlo ad essere versatile e inserito all’interno di una serie di contesti differenti, nonostante si tratti di un personaggio che ha avuto un grande impatto sull’immaginario collettivo, probabilmente per i motivi sbagliati e per un’associazione troppo superficiale con l’immagine del demonio e del satanismo.

L’inquietante collezione Marilyn Manson

A questo punto, vogliamo prendere in considerazione l’inquietante collezione di Marilyn Manson, svelata da Ben Myers, giornalista del settimanale britannico Kerrang!, che ha avuto modo di visitare la villa di Marilyn Manson, utilizzata anche dai Rolling Stones per la registrazione di un loro disco, Let It Bleed. Tra gli oggetti più caratteristici della collezione ci sono, sicuramente, CD, video e DVD, che caratterizzano anche il contenuto più naturale e normale che si ritrovi all’interno della sua casa. La villa è accompagnata da una piscina e da una serie di elementi certamente inquietanti, che testimoniano la caratura e la personalità di un personaggio sicuramente fuori dalle righe.

Spicca, all’interno della sua casa, un divano rosso sormontato da un crocifisso, accompagnato da un mellotron utilizzato da Tom Waits e, soprattutto, uno scheletro il cui teschio è stato sostituito con un cranio di capra. E non è ancora finita qui, dal momento che all’interno della sua casa si notano anche animali impagliati, una protesi costruita per un bambino di un anno, libri per bambini, diversi oggetti utilizzati nei campi di concentramento, tra cui lo Zyklon-b, gas particolare di cui si servivano i nazisti, una pistola e un fucile posizionati su un tavolo da caffè. In ultimo, un dipinto realizzato dallo stupratore serial killer John Wayne Gacy. Tra realtà, testimonianze e quella che immaginiamo poter essere anche mera fantasia, quella che vi abbiamo descritto è l’inquietante collezione di Marilyn Manson.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.