gtag('config', 'UA-102787715-1');

Metallica: Robert Trujillo e il discusso film su Jaco Pastorius

Nel corso del suo percorso artistico, Robert Trujillo ha portato a termine numerosi progetti musicali e non. Tra questi, il bassista dei Metallica si è concentrato anche sulla produzione di un documentario dedicato allo storico collega jazz Jaco Pastorius. Tuttavia, alcune persone non hanno visto di buon occhio un simile lavoro, a tal punto da pensare che il musicista non avesse il diritto di realizzare un film su una figura così importante.

Quando Robert Trujillo conobbe il genio di Jaco Pastorius

Rob ha rilasciato un’intervista a The Vinyl Guide, nella quale ha raccontato la sua forte predilezione nei confronti del genio musicale di Jaco Pastorius“Ho visto suonare Jaco per la prima volta nel 1979, presso l’Auditorium Civico di Santa Monica con Weather Report. Ricordo anche quando ho visto per la prima volta una sua foto. In quel caso, ero in un negozio di dischi insieme ai miei amici appassionati di jazz e fusion. Eravamo interessati a numerosi bassisti, poi ho visto la sua foto alle spalle di Heavy Weather del 1977. Notai quanto fosse misterioso quel ragazzo. 

Una notevole predilezione musicale

Robert Trujillo ha sottolineato fosse emozionante “andare a vederlo senza sapere nulla a riguardo”“Su di lui – aggiunse – sapevamo che fosse un bassista incredibile. Vedendolo dal vivo, abbiamo notato l’energia di un artista incredibile. Era come se scivolasse nel suo basso. È stato davvero straordinario. Ho sentito numerose storie riguardo a quello spettacolo, c’era tanta energia folle”. Dopo il disco Heavy Weather, il bassista disse di aver ottenuto una serie di registrazioni effettuate da Joni Mitchell, da lui considerate “davvero incredibili”. Per lui Pastorius è stata una delle principali influenze, “insieme a Geezer Butler dei Black Sabbath ed Anthony Jackson, il bassista di For the Love of Money”.

L’esperienza di Rob Trujillo alla produzione del film su Jaco

Trujillo ha anche parlato del suo duro lavoro per Jaco, il documentario dedicato al suo idolo Pastorius. “Quando inizi a lavorare ad un documentario, ti prendi una grande responsabilità. Devi conoscere i musicisti, i loro amici. Devi saper mantenere l’equilibrio, spesso per salvaguardare la pace. Anche fare un film di qualità è molto costoso. Mi sono buttato senza rendermi conto più di tanto delle possibili conseguenze, ma è stato divertente, ho adorato ciò che ho fatto per Jaco. Ad ogni modo, non potrei mai realizzare un altro documentario. Stavo studiando anche Eric Burdon degli Animals, ho sentito un po’ della sua storia e stavo quasi per essere tentato, ma farlo con qualcuno che è ancora vivo è ancora più difficile. 

Robert Trujillo e i Metallica

Durante la stessa intervista, Robert Trujillo ha anche parlato di altri argomenti. Ad esempio, dei suoi Metallica“Quando sei in una band con molti grandi musicisti, è difficile andare tutti d’accordo, ci sono numerosi punti di vista. Nei Metallica siamo tutti persone molto diverse, è molto interessante. Non siamo sempre d’accordo, ma cerco sempre di vedere il lato positivo delle cose”. Trujillo si è anche definito come una “persona fortunata che ha potuto lavorare con tante persone con le quali è cresciuto ammirandole”.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)