gtag('config', 'UA-102787715-1');

Michael Jackson, le dichiarazioni di Lisa Presley: “Era ossessionato dalla morte di Elvis”

La morte di Elvis Presley ha sconvolto, al di là di tutte quelle teorie o quelle dichiarazioni che lo vorrebbero ancora vivo, il mondo del rock e dello spettacolo, non soltanto per le dinamiche con cui è avvenuta, ma anche per quanto abbia avuto conseguenze negative nella storia del rock. Per questo motivo Micheal Jackson, che rock non era ma che ha avuto modo di confrontarsi in tantissime occasioni con il genere stesso, temeva – in virtù di una condotta e di una qualità della vita che l’ha visto spesso soffrire – di avere una morte simile a quella di Elvis Presley. La sua confessione, fatta a Lisa Presley, figlia di Elvis ed ex moglie del Re del Pop, è stata poi condivisa dalla stessa donna su MySpace, che ha spiegato quanto il cantante fosse ossessionato dalla morte di Elvis Presley, temendo di avere un destino simile. 

Com’è avvenuta la morte di Elvis Presley?

Prima di prendere in considerazione l’ossessione di Michael Jackson di cui ha parlato Lisa Presley, c’è bisogno di considerare le circostanze in cui è stato rinvenuto esanime dalla sua compagna. A seguito di una massiccia assunzione di barbiturici per riuscire a dormire, il cantautore statunitense decise – non riuscendoci – di andare in bagno e leggere A scientific search for the face of Jesus, scritto da Frank O. Adams.

Dopo qualche ora, fu ritrovato in bagno senza vita dalla sua compagna, di un colore naturalmente molto pallido, seduto e con gli occhi fissi e arrossati. Il referto medico parlò subito di arresto cardiaco e gli esami successivi esclusero qualsiasi coinvolgimento con la droga, nonostante l’assunzione di amfetamine, codeina, barbiturici e altri tipi di droghe. George Nick Nichopoulos, medico personale di Elvis dal 1965, ha formulato una teoria interessante che, seppur non la si considera tutta, potrebbe portare ad un indirizzo circa la morte del cantautore statunitense. Tra i tanti problemi fisici di cui Elvis soffriva, come obesità e glaucoma, ce n’era anche uno più preoccupante, che risponde al nome di costipazione cronica.

L’ossessione di Michael Jackson e le rivelazioni di Lisa Presley

La morte di Elvis Presley è stata oggetto di incredibile ossessione di Michael Jackson che ha rivelato alla sua ex moglie, e figlia del cantante statunitense, Lisa Presley quanto temesse di avere una morte simile a quella di Elvis Presley. La donna, che rivelò del tutto su MySpace nel momento peggiore della vita del King del Pop, ha rilasciato importanti dichiarazioni in merito.

Ecco quanto ha scritto, infatti, Lisa Presley: «Anni fa Michael e io abbiamo fatto un discorso molto profondo sulla vita e lui mi ha fatto alcune domande sulle circostanze della morte di mio padre. A un certo punto si è interrotto, mi ha guardato molto intensamente e ha detto, con tranquillità, come se ne fosse certo: «Temo che morirò come lui, nel suo stesso modò». E adesso, 14 anni dopo, mi ritrovo qui a guardare alla tv le immagini dell’ambulanza che entra nella sua casa, la folla intorno ai cancelli… e il ricordo di quella conversazione torna a trafiggermi».

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.