gtag('config', 'UA-102787715-1');

Michael Jackson: rivelati i tatuaggi segreti del Re del Pop

La tragica morte del Re del Pop, Michael Jackson, avuta luogo nel 2019, ha lasciato non poche questioni irrisolte. In molti credono sia stato assassinato, mentre le illazioni scagliate, in passato, contro la sua figura; hanno trovato campo aperto per prolificare dopo il decesso. Le persone hanno avuto modo di alimentare la loro curiosità sulla Pop Star, all’epoca poco più che cinquantenne. Solo i fan più sfegatati di Michael Jackson, però, hanno sospettato che, questi, nascondesse dei tatuaggi segreti. I riscontri dell’autopsia, svelarono che il Re del Pop, ne avesse tenuto nascosti diversi.

In molti, ormai sono al corrente degli esordi di Michael Jackson sulla scena musicale. Sin dalla tenera età lui, e i suoi altri quattro fratelli, Tito, Jermaine, Jackie e Marlon, inseguirono il successo come i Jackson Five. Il gruppo, sfornò singoli capaci di distruggere le classifiche di tutto il mondo e che, per lungo tempo, imperversarono nelle stazioni radiofoniche.

Nel 1975, Michael e tre dei suoi fratelli scelsero di passare dall’iconica Motown Records alla CBS. Con l’aggiunta del fratello Randy, cambiarono nome e si proposero come i Jacksons. Jermaine scelse di rimanere in casa Motown, perseguendo una carriera da solista. Nel 1978, Michael Jackson lasciò i fratelli, inseguendo il sogno da solista.

La straordinaria carriera da solista e le controversie sul Re del Pop

Dopo aver lasciato il gruppo con i fratelli, Michael Jackson ha pubblicato 10 album di successo, tra cui, i celeberrimi Thriller, Bad e Off The Wall. Nel corso degli anni, Michael Jackson ha conquistato 13 Grammy e 23 American Music Awards. Al Re del Pop sono stati assegnati 2 American Music Awards postumi, nel 2009.

Sia gli irriducibili appassionati che i meno avvezzi alla musica del Re del Pop, ricorderanno le tristi controversie che, nel corso degli anni, si sono susseguite sul conto di Michael Jackson. Dallo sbiancamento volontario della pelle al quale si sarebbe sottoposto, fino alle accuse di abuso di minori, in un secondo momento smentite ma, che hanno, in ogni caso, aleggiato sulla sua figura fino all’ultimo. Sebbene non sia dato sapere quanto, in effetti, le voci sorte su Michael Jackson possano rispecchiare la realtà, va comunque riconosciuto che il suo carisma e l’iconicità dei suoi brani, l’hanno consacrato all’eterno come uno degli artisti più importanti nella storia della musica moderna.

I tatuaggi segreti di Michael Jackson

Durante l’ultima notte della sua vita, il Re del Pop chiamò il suo medico curante, Conrad Murray, accusando gravi sintomi conseguenti a disidratazione ed insonnia. Il dottore che, aveva ribadito più volte di riservare profonda stima per il cantante, si diresse verso la residenza di Los Angeles di Jackson, somministrandogli una dose fatale di anestetico chirurgico. Dopo aver tentato diverse volte di rianimarlo, il Re del Pop venne dichiarato morto all’ UCLA Medical Center alle 2.26 del 25 giugno 2009.

L’esame autoptico ha riportato che Michael Jackson avesse diversi tatuaggi segreti, decisamente poco consoni per un uomo di mezza età. Si trattava, infatti, di tentativi di coprire parti della pelle danneggiate. Il corpo di Jackson aveva diverse anomalie. La sua pelle aveva perso molta pigmentazione. Probabilmente, il Re del Pop provò a riacquistare uno stile più glorioso per esibirsi dal vivo, facendosi tatuare le sopracciglia, la linea delle labbra ed una strana riga che si estendeva tra un orecchio e l’altro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)