gtag('config', 'UA-102787715-1');

Michael Jackson, Perché Thriller si chiama così?

Michael Jackson viene definito il re del pop non certo per caso. Sappiamo tutti che si tratta dell’artista dei record per antonomasia, avendo scalato le classifiche e cambiato il modo di fare musica. Non a caso, il suo album Thriller è proprio il più venduto della storia della musica. Michael Jackson, che già aveva avuto un grande successo con i fratelli con la band Jackson 5, ma anche da solista ad esempio con Off The Wall, si è superato in un album originalissimo. Ma qual è la concezione alla base di questo disco così importante? Il titolo ne rivela sostanzialmente le principali caratteristiche.

La novità dell’album Thriller

Innanzitutto bisogna dire che per Thriller Michael Jackson lavorò con meticolosità e fatica giorno e notte, come era nel suo stile. Ciò a partire dall’idea del video ufficiale della canzone, che è sicuramente uno dei più iconici della storia della musica. Michael Jackson racconta nel suo libro autobiografico Moonwalk quanto lavoro ha comportato tale progetto:

“Volevo ottenere il miglior cortometraggio musicale possibile. Nemmeno il termine ‘video’ mi soddisfa. Sul set, avvertii tutti quanti che si trattava di un film, per cui la mentalità doveva essere quella cinematografica. Volevo la gente più del settore”.

Infatti, il video ufficiale di Thriller non è un semplice videoclip, ma un vero lungometraggio con budget cinematografico. Come sappiamo, Michael Jackson ha rivoluzionato il modo di concepire i videoclip in tal senso, in quanto ha iniziato a raccontare vere e proprie storie nei video che accompagnavano le sue canzoni.

Perché Thriller di Michael Jackson si chiama così?

La title track connessa con il video ci rivela subito il senso della canzone. Questa si ispira ai classici dell’horror, con atmosfere cupe ed effetti inquietanti. Un esempio la famosa parte interpretata da Vincent Price (conosciuto ad esempio per aver interpretato l’inventore in Edward mani di forbice) e l’iconica risata finale. In generale la canzone ironizza ed esorcizza le nostre paure, unendo l’elemento gotico al pop, cosa che Michael Jackson farà anche con altri brani come ad esempio Ghost. Nel caso specifico, Thriller si chiama così perché “thrill” significa “brivido”, ma anche per il forte legame della canzone con quel genere cinematografico, così come è cinematografico il video. Tuttavia, oltre a questa interpretazione abbastanza ovvia, c’è un altro aspetto da considerare: il videoclip ambienta la vicenda in un cinema (Michael Jackson che mangia i pop corn in Thriller è qualcosa che tutti noi abbiamo presente). Quindi, significa che tutto ciò che vediamo è effettivamente un film, un thriller, cosa che si evince anche dal testo, quando dice I’ll save you from the terror on the screen ovvero ti salverò dal terrore sullo schermo.

 

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, scrittrice, ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.