gtag('config', 'UA-102787715-1');

Mick Jagger: Quella volta che insultò pesantemente una band Pop

I Rolling Stones rappresentano, sin dai loro esordi, l’archetipo più irriverente della cultura Rock N’Roll. Il modo che avevano di proporre la loro musica straordinaria ed il carisma che dimostravano, volta dopo volta, sui palchi di tutto il mondo, si rifletteva pedissequamente sulla loro vita privata. I membri del gruppo, infatti, hanno spesso dimostrato il fatto che non avessero peli sulla lingua e che; di certo, non le mandavano a dire. I Rolling Stones e, in particolare il loro esplosivo frontman, Mick Jagger, hanno sempre mosso aspre critiche e; talvolta, insulti, nei confronti dei gruppi o degli artisti che non riuscivano a mandare giù.

Nonostante fossero una Rock Band incendiaria come poche durante gli anni d’oro, spesso i Rolling Stones di Mick Jagger si esibivano accanto ad un gruppo Pop. Erano gli anni ’60 e; viste le premesse, sembra chiaro che, il cantante delle pietre rotolanti, proprio non riuscisse a sopportarli. In quest’articolo, riportiamo la storia di quella volta in cui Mick Jagger insultò pesantemente la suddetta Pop Band. Sembrerebbe, comunque, che neanche la parte lesa nutrisse stima nei confronti degli Stones; alimentando l’astio che si respirava tra i due gruppi.

Qual è la Pop Band che Mick Jagger insultò pesantemente?

Nel corso di un’intervista rilasciata da Mick Jagger per Rolling Stone nel 1995, al cantante venne chiesto se, la sua band, venisse ancora paragonata a gruppi come i Beatles. Durante il colloquio, Jagger sottolineò il fatto che, non solo i Rolling Stones venivano ancora paragonati ai Beatles; ma anche a molte altre band che annoveravano le scene durante i loro primi anni. Tra queste, figurava il nome degli Herman’s Hermits. Il gruppo di Peter Noone. Si tratta di una band che percorreva la falsa riga dei primissimi Beatles e che, nei primi anni ’60, riscuoteva non poco successo.

Andando avanti con il colloquio, il cantante dei Rolling Stones ha ricordato: “Stavamo suonando a Philadelphia e gli Herman’s Hermits erano i primi ad esibirsi; noi avremmo dovuto seguirli. Ricordo che il gruppo discuteva nei camerini poiché non gli andava di essere riconosciuti in pubblico. Avevano un atteggiamento molto snob e scostante. Questo riuscì a farmeli odiare”. Quello, però, non fu l’unico incontro diretto tra gli Herman’s Hermits ed i Rolling Stones. Mick Jagger, infatti, ha ricordato che I Can’t Get No Satisfaction passò dalla prima alla seconda posizione di Billboard proprio a causa di un brano della band Pop che insultò pesantemente.

Quella volta che Keith Richards salvò Peter Noone

A dispetto delle esperienze spiacevoli che hanno portato Mick Jagger ad odiare la band di Peter Noone, pare che quest’ultimo fosse stato salvato da niente meno che Keith Richards. Sembrerebbe che il chitarrista dei Rolling Stones avesse aiutato Noone in un periodo particolarmente buio della sua vita.

Il cantante degli Hermit’s Hermits ha ricordato, nel corso di un’intervista rilasciata per il Niagara Gazette che, il successo subitaneo e precoce del gruppo, l’avesse portato a sprofondare in una moltitudine di problemi, apparentemente insormontabili. In particolare, Noone ha ricordato che, il leggendario chitarrista dei Rolling Stones, l’avesse aiutato ad uscire dal tunnel della droga nel quale stava rischiando di sprofondare in via irrimediabile.

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)