gtag('config', 'UA-102787715-1');

Mötley Crüe, Tommy Lee scherza sul Coronavirus con un post su Instagram

Con l’avanzare dell’epidemia da Covid-19 moltissime rockstar e volti noti del mondo dello spettacolo si stanno mobilitando per dare il loro contributo. Da chi esorta le persone a rimanere in casa il più a lungo possibile a chi lancia messaggi di speranza e ottimismo. Uno su tutti Brian May dei Queen + Adam Lambert, che ha recentemente omaggiato l’Italia con un commovente post sul suo profilo Instagram. Dal web è emersa, nelle ultime ore, anche la voce di Tommy Lee, batterista dei Mötley CrüeIl musicista, attraverso un post sui social, ha deciso di scherzare un pò sul Coronavirus, proponendo un bizzarro metodo per evitare il contagio.

TOMMY LEE, MUSICA E CARRIERA CON I MOTLEY CRUE

Thomas Lee Bass – meglio conosciuto come Tommy Lee – è un polistrumentista e batterista greco, naturalizzato statunitense. Passa alla storia come membro dell’iconica band dei Mötley Crüe – recentemente tornata alle luci della ribalta dopo l’uscita del biopic musicale The Dirt. Con la formazione statunitense, Lee cavalca l’onda di un successo internazionale – rilasciando album storici come Too Fast for Love del 1981, Girls, Girls, Girls del 1987 e Dr. Feelgood del 1989.

Durante gli anni ’90, sono più numerose le sue apparizioni sulle riviste scandalistiche che in eventi con i Mötley CrüeI gossip intorno a Tommy Lee aumentano sensibilmente dopo la contestata e controversa relazione con l’attrice di BayWatch, Pamela Anderson. Dopo anni di battaglie legali e un periodo in carcere, ormai distrutto da un eclatante abuso di alcol e sostanze stupefacenti, Lee abbandona i Mötley Crüe.

IL PERIODO SOLISTA E LA REUNION CON VINCE NEIL E SOCI

Dopo l’addio ai Mötley Crüe – motivato sia da problemi personali che da divergenze con Vince Neil, Tommy Lee fonda il gruppo Methods of Mayhem, con scarso successo. Risalgono al 2002 e al 2005 invece, i suoi due lavori solisti, rispettivamente: Never a Dull Moment e Tommyland: The Ride. Dopo una breve reunion con la band del successo, abbandona nuovamente i Mötley CrüeSi racconta che gli altri membri lo avrebbero accusato di aver danneggiato l’immagine dell band.

Quando ormai sembrava impossibile sperare in un ritorno di fiamma – con i vari membri che negavano categoricamente una reunion della band – finalmente i Mötley Crüe ufficializzano la loro riappacificazione. Risultato al quale si è arrivati – oltre che per le continue pressioni dei fan e del pubblico – soprattutto a seguito dell’enorme successo, seguito all’uscita del biopic The Dirt.

TOMMY LEE, LA BIZZARRA SOLUZIONE PER COMBATTERE IL CONTAGIO DA CORONAVIRUS

Solo poche ore fa Tommy Lee è tornato a farsi sentire sui social con un post a proposito del Coronavirus. L’iconico batterista dei Mötley Crüe che non hanno fatto sapere ancora nulla riguardo eventuali posticipi dei loro impegni live – ha deciso di scherzare un pò sul problema. Nella foto in questione, si può vedere infatti il musicista – accanto alla moglie Brittany Furlan Lee – mentre indossa un passamontagna con le sembianze di un diavolo.

View this post on Instagram

Mask on ?

A post shared by T?ɱɱ¥ ᒪEE (@tommylee) on

“Su la maschera” ha scritto Tommy Lee nella didascalia del post Instagram. Nel commento alla foto molti fan hanno espresso il loro accordo con la decisione del batterista dei Mötley CrüeTanto più che, molti di loro, sostengono questo sia il modo migliore per proteggersi dalla minaccia del Coronavirus.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.