Nick Mason: “Ecco perché ho fondato i Saucerful of Secrets”

Lo storico batterista dei Pink Floyd Nick Mason, dopo una lungo riposo durato ben venticinque anni, ha scelto di tornare sulle scene musicali formando un supergruppo chiamato Nick Mason’s Saucerful Of Secrets. L’intenzione è quella di reinterpretare le primissime canzoni dei Pink Floyd : “Sono quasi 25 anni che sono fermo, ma non ho assolutamente intenzione di andare in pensione. Quindi ho colto l’occasione di suonare con degli amici”, ha spiegato Mason. Gli artisti impegnati in questo progetto sono: lo storico bassista dei Pink Floyd Guy Pratt, Gary Kemp degli Spandau Ballett, il chitarrista dei Blockheads Lee Harris e il produttore e tastierista Dom Beken.

Nick Mason: le ragioni che l’hanno spinto a formare una nuova band

Ho trovato molto stimolante l’idea di riprendere a fare musica ripercorrendo i primi brani dei Pink Floyd. Sapevo benissimo che l’unico modo per essere in minima parte fedeli al lavoro fatto negli anni ’60 era quello di tenere vivo la spirito d’avventura, la voglia di sperimentare e scoprire cose nuove.” Ha spiegato il musicista parlando del progetto.

Nick Berkeley Mason si è poi soffermato sulle differenze tra la vecchia e la nuova generazione:

“Si, i Pink Floyd erano molto innovativi, ma all’epoca era tutto diverso. Credo invece che ancora oggi sia possibile, attraverso la musica, arrivare a qualcosa di unico. La vera differenza sta nel fatto che negli anni sessanta la musica aveva più potere, più importanza nella vita delle persone. Negli ultimi anni si è svalutata molto, oggi va molto l’intrattenimento digitale: c’è Netflix, ci sono i social media. Le persone preferiscono spendere il proprio tempo in modo diverso.

Nick Mason: “Il rapporto col pubblico è fondamentale”

Secondo il batterista di Birmingham il rapporto artista-pubblico è fondamentale:“Il rapporto col pubblico è molto importante, si crea un legame indissolubile. Il pubblico che hai di fronte ti incoraggia a rischiare, a improvvisare, a non fermarti mai. Oggi, durante i miei spettacoli, vedo un pubblico molto diversificato. Ci sono tanti giovanissimi, ma pure tantissime persone anziane ancora affezionate alla musica dei Pink Floyd.”

Nick Mason’s Saucerful Of Secrets: com’è nato il progetto?

Il musicista, infine, ha spiegato com’è nato il progetto Nick Mason’s Saucerful Of Secrets:

Ammetto che in realtà non ho scelto gli artisti della band, sono stati loro a scegliere me. Harris ha avuto l’idea, ne ha parlato con Guy Pratt che subito ha accettato e l’ha proposto a me. Gary ed io, invece, siamo amici da una vita e quando gli ho parlato del progetto mi ha detto che gli avrebbe fatto molto piacere partecipare. Subito dopo si è unito anche Dom.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)