gtag('config', 'UA-102787715-1');

Nirvana, cosa ne pensava Kurt Cobain delle prime canzoni di Dave Grohl

Come era le prime demo dei Foo Fighters di Dave Grohl quando ancora la band del batterista dei Nirvana non era nata? E quale fu in realtà la reazione di Kurt Cobain all’ascolto dei primi pezzi? Dave Grohl è una delle poche persone che può vantarsi di essere in due gruppi rock di grande influenza e di grande successo. L’ex batterista dei Nirvana ha sempre avuto la musica nella sua anima. L’attuale cantante e chitarrista dei Foo Fighters è sempre appassionato di musica e ne ha sempre scritta molto, fin dai tempi dei Nirvana i quali però vivevano grazie a Kurt Cobain. Cosa ne pensava Kurt Cobain delle prime canzoni di Dave Grohl? Vediamo.

Il progetto ancora senza nome di Dave Grohl

Era il 1992 quando Grohl decise di andare in studio e registrare una serie di demo per far iniziare un progetto secondario ancora senza nome. Dave però non era solo. Il batterista suonò i pezzi persino davanti Kurt Cobain e ricevette una reazione un po’ particolare. Più tardi, quelle stesse demo sarebbero diventate parte centrale del primo EP del Foo Fighters e avrebbero segnalato Grohl come un cantautore a pieno titolo. Kurt Cobain pare che fosse abbastanza entusiasta delle prime canzoni di Dave Grohl, ma non le ritenne neppure “capolavoro a pieno titolo”.

La raccolta Nirvana: Dave’s Demotapes

Dave Grohl è sempre stato un amante di musica, come suddetto. Dopo l’inizio nella sua prima band punk, il cantante è diventato il batterista di una delle band rock più influenti di tutti i tempi, ovvero i Nirvana. Non c’è dubbio che lavorare a fianco di Kurt Cobain e Krist Novoselic ha influenzato il giovane artista e Grohl abbia condiviso le sue prime registrazioni proprio con Kurt Cobain. Registrata nel 1992 e ora ufficialmente nota come Nirvana: Dave’s Demotapes, la raccolta di registrazioni venne realizzata da Dave Grohl al fine di avviare un progetto collaterale anonimo.

La reazione di Kurt Cobain

Il cantante dei Nirvana seppe quindi della notizia nel 1992 e fu davvero entusiasta di ascoltare ciò che Grohl aveva iniziato a scrivere. La sua reazione non ebbe prezzo secondo il batterista dei Nirvana. Dave Grohl ha ammesso: “Kurt lo ha sentito e mi ha baciato sul viso, mentre era in un bagno. Era così eccitato. Era tipo, “Ho sentito che hai registrato alcune cose con Barrett [Jones] Gli dissi di sì e lui mi fece intendere qualcosa del tipo “Fammi sentire.” Avevo troppa paura di essere nella stessa stanza mentre ascoltava ad esso.” 

Un grande incoraggiamento

Fu abbastanza incoraggiante il tutto per mantenere Grohl interessato alla composizione di canzoni e persino vedere i suoi compagni dei Nirvana prendere in considerazione l’idea di fare alcune di queste canzoni dei Nirvana. Purtroppo, la morte improvvisa e tragica di Cobain pose fine a tutte le cose del Nirvana. Ma quando il dolore sparì, Grohl iniziò a scrivere e perfezionare le sue canzoni. Le canzoni come ‘Alone + Easy Target’, ‘Big Me’ e ‘Exhausted‘ finirono per entrare a far parte dell’EP di debutto di Foo Fighters. Da lì l’inizio a una delle carriere rock più importanti degli ultimi 20 anni.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.