gtag('config', 'UA-102787715-1');

Nirvana: perchè Smells Like Teen Spirit non era una hit

Smells Like Teen Spirit rappresenta, senza dubbio, uno dei più grandi successi rock di tutti i tempi, se prendiamo in considerazione un singolo e non un album nella sua completezza: lo dimostrano i dischi di platino ottenuti in Italia, Danimarca, Regno Unito e Stati Uniti, il numero delle volte in cui questa canzone è stata esibita in concerto, la grande celebrità che Nevermind ha ottenuto a seguito del traino di questo singolo; insomma, il grandissimo successo della canzone più celebre e probabilmente amata dei Nirvana non può essere assolutamente negato: eppure, Smells Like Teen Spirit non doveva diventare una hit, e vi spieghiamo il perchè. 

La nascita di Smells Like Teen Spirit e le dichiarazioni di Kurt Cobain

Tutti sanno che la realizzazione di Smells Like Teen Spirit è stata originata da due direttive differenti: da un lato quello spirito teen e rivoluzionario che Kurt Cobain pensava fosse dedicato al suo modo di fare ed essere, a seguito di una scritta realizzata dalla sua amica Kathleen Hanna (che in realtà si riferiva ad una marca di profumo piuttosto in voga); dall’altro quella volontà del leader dei Nirvana di realizzare la perfetta canzone pop.

A tal proposito, Kurt Cobain dichiarò: «Stavo provando a scrivere la perfetta canzone pop. Fondamentalmente stavo provando a plagiare i Pixies. Devo ammetterlo. Quando ho sentito i Pixies per la prima volta mi sono sentito così unito a loro che avrei potuto fare parte di quel gruppo o perlomeno di una cover band. Abbiamo usato il loro senso dinamico, essere prima sommessi e tranquilli e poi fragorosi ed energici.». Da queste due direttive si originò il grandissimo successo del brano, che fu costretto ad essere esibito praticamente ogni sera, nonostante il tentativo di Kurt Cobain di frenare una dinamica simile che l’aveva ormai sfiancato: «Ho scritto tante canzoni altrettanto belle, forse più belle di Teen Spirit»

Le dichiarazioni del produttore Butch Vig

Nonostante le premesse per la realizzazione della perfetta canzone pop, come spiegato da Kurt Cobain, Smells Like Teen Spirit non fu realizzata attraverso la miglior cura possibile e, soprattutto, la sua realizzazione sembrò essere incredibilmente fallimentare, dal punto di vista della sua produzione. Questa considerazione non è assolutamente arbitraria ma, anzi, è stata sottolineata dalle dichiarazioni del produttore Butch Vig, che ha parlato di quanto fossero disastrose le registrazioni del brano: «Riuscivo a capire qualcosa della parte con “Hello, hello”, e qualche accordo. Era davvero indecifrabile, non sapevo cosa aspettarmi», ha spiegato il produttore anni dopo il successo del brano. 

E ancora, continuando a rilasciare dichiarazioni in merito, ha spiegato: «Cobain viveva la dicotomia tra rabbia punk e alienazione, ma soprattutto era molto vulnerabile, aveva una grande sensibilità pop. In Smells Like Teen Spirit questa vulnerabilità è tutta nel tono della sua voce».

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.