gtag('config', 'UA-102787715-1');

Pantera, Phil Anselmo e la lista dei live che ha visto nella sua vita

Phil Anselmo rappresenta, sicuramente, uno dei personaggi che più ha ottenuto successo nella storia del rock. Nonostante le difficoltà e le risalite, il successo ottenuto dai Pantera è, in gran parte, rappresentato anche dal successo di Phil Anselmo e del suo contributo artistico alla formazione; eppure, come da sempre dimostrato, i migliori artisti si basano su un qualcosa che è avvenuto prima di loro, su un’ispirazione musicale determinante, su album, canzoni o concerti che hanno fatto la storia e hanno avuto il ruolo fondamentale di determinare un cambiamento sostanziale nella storia della musica. Il cantante ha parlato, in una nuova intervista, di quali siano i concerti che maggiormente gli sono piaciuti, nonostante la vasta e incredibile scelta.

Quali sono i concerti migliori a cui ha assistito Phil Anselmo?

Stando alle dichiarazioni che sono state rilasciate da parte di Phil Anselmo, sono tanti i concerti a cui ha avuto modo di assistere e tutti, in qualche modo, hanno determinato un qualcosa di importante nella sua vita. Ma quali sono i concerti migliori a cui ha assistito Phil Anselmo? Alla domanda, ha così risposto: “Cazzo, non lo so, amico. Ho visto i Jethro Tull; ho visto i Queen, ho visto Stevie Wonder, ho visto Nick Cave, ho visto i Neurosis, sai? Ho visto i Portal, ho visto i Ghost, ho visto gli Slayer nel 1988, ho visto i Viking, ho visto i Dark Angel con il chitarrista dei Viking… Non ho idea di come rispondere a questa domanda, ho assistito a così tanti concerti…”

Poi ha continuato: “Ho visto i KISS da bambino: è stato un grosso problema, perchè sei un bambino, quindi scegli i KISS. Ma c’erano spettacoli migliori… Mi sono piaciuti gli spettacoli locali, quelli erano divertenti. Un’atmosfera diversa, mi sono sentito benissimo, e ho adorato quegli spettacoli, gli spettacoli della vecchia scuola […] Mi mancano, li adoro. Siamo nell’anno del telefono, il giorno del telefono, e io ricordo ancora di aver visto gli Agnostic Front nel 1985, che hanno aperto i Motorhead.”

Phil Anselmo ha parlato di religione nella sua nuova intervista

Nel corso della sua conversazione, Phil Anselmo non si è soltanto basato sulla definizione di quali siano stati i migliori concerti a cui ha assistito, ma ha considerato anche l’importante tema della religione. Nello specifico, il cantante ha dichiarato: “Quando vedo la pratica rituale nella religione – non fraintendetemi  ce ne sono di molti tipi, vengo da New Orleans, ne ho visti praticati molti tipi – è interessante, ma è tutto ciò che posso dire per questo. Penso che gli esseri umani sono annoiati e hanno bisogno di qualcosa di più grande di loro per guardare. Per fortuna, per me, è la musica.”

 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.