17 January, 2021, 05:17

Paul McCartney: “per ricordare tutti i testi dei Beatles uso un….”

I Beatles hanno segnato inevitabilmente la storia della musica e, su questo, non c’è dubbio. Formati da John Lennon, Paul McCartney, Ringo Starr e George Harrison, i cosiddetti Fab Four -in appena dieci anni di attività, dal 1960 al 1970– hanno rivoluzionato completamente il concetto di musica e di spettacolo dal vivo. I Fab Four, ricordiamo, hanno inoltre dato il via ad un fenomeno senza precedenti, un fenomeno sociologico, antropologico e culturale: la Beatlemania. Questo, naturalmente, non sarebbe mai accaduto se non avessero pubblicando alcuni dei più grandi successi della storia del rock: Hey Jude, Here Comes The Sun, Yellow Submarine, Penny Lane, All You Need is Love e tantissimi altri ancora. Il quartetto di Liverpool in effetti ha composto un’infinità di brani e, ricordare ogni singolo testo, non dev’essere affatto un compito semplice. Paul McCartney, ad esempio, per ricordare tutti i testi dei Beatles usa…

Paul McCartney: “per ricordare tutti i testi dei Beatles uso un….”

Si stima che i Beatles abbiano scritto oltre 300 canzoni e, considerando i 10 anni di attività, in media sono 30 canzoni l’anno. Ricordare ogni singola parola di ogni singolo testo, naturalmente, non dev’essere affatto un compito facile. Paul McCartney, ad esempio -come riportato da NME- ha rivelato il suo personale trucco per ricordare tutti i brani dei Beatles: il teleprompter (detto anche suggeritore elettrico).

“A volte mi capita di dover riprendere alcune vecchie canzoni come Eleanor Rigby pubblicata nel 1966 o qualcosa del genere -ha spiegato Paul McCartney in una recente edizione del podcast Smartless- e in quei momenti attivo il pilota automatico.”

“Mi capita spesso di pensare mentre canto, le parole mi escono automaticamente e quindi la mia mente viaggia -ha aggiunto l’ex Fab Four- a volte comincio a pensare ‘chissà cosa mangerò stasera’, poi ritorno in me e mi dico: “Stop! Ricordati che stai cantando una canzone.”

Il ‘potere’ del teleprompter

Il cantautore di Liverpool, Sir Paul McCartney, ha poi rivelato il suo piccolo segreto per ricordare tutti i testi dei brani dei Beatles:

“A volte mi separo da Paul e dalla fama e inizio a viaggiare con la mente e capita qualche volta che un paio di pezzi nella mia testa stanno andando in direzioni opposte. Quando poi qualche volta non ricordo una canzone faccio uso del teleprompter.”

Il teleprompter, utilizzato soprattutto in ambito televisivo, permette di visualizzare un testo direttamente sulla telecamera che riprende la scena: in tal modo, infatti, l’interlocutore non solo non distoglierà mai lo sguardo dalla telecamera, ma darà anche l’impressione di star guardando dritto negli occhi lo spettatore.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)