gtag('config', 'UA-102787715-1');

Perchè Cat Stevens veniva chiamato così?

Conosciuto anche con lo pseudonimo di Yusuf Islam o Yusuf, Cat Stevens è un cantautore britannico che ha esordito, all’interno della sua carriera, nel 1965, ottenendo un grande successo soprattutto grazie alla sua immagine, che ha rispecchiato, in alcuni periodi della sua carriera, lo stereotipo del cantante pop commerciale, e in grado di sfornare grandissimi successi radiofonici e non solo. Al fine di comprendere quale sia stata la carriera del cantautore britannico di padre greco-cipriota e di madre svedese, vogliamo sottolineare dapprima perché Cat Stevens si faceva chiamare così, e qual è stato il processo che l’ha portato a distaccarsi a quelle atmosfere che hanno determinato il suo grande successo all’inizio della carriera.

Perché Cat Stevens aveva questo nome?

La prima parte della carriera di Cat Stevens è stata caratterizzata da un atteggiamento particolarmente pop, che l’ha portato a sfornare alcuni dei suoi più grandi lavori commerciali, che hanno determinato anche gran parte del successo che ha ottenuto, oltre che della popolarità che ancora oggi riesce a vantare. L’artista, conosciuto con il nome di Steven Demetre Georgiou, ha deciso di assumere lo pseudonimo di Cat Stevens, iniziando la sua carriera discografica nel 1965. Ma perché il cantautore ha scelto proprio questo nome? La spiegazione È molto semplice, dal momento che lo pseudonimo di Cat Stevens è stato scelto a seguito di una confessione di una sua amica, che gli fece notare che i suoi occhi sembravano proprio quelli di un gatto, sia per taglio, sia per forma che per colore.

Per questo motivo, scelto il nome di Cat Stevens, l’artista iniziò a realizzare alcuni dei suoi più grandi successi commerciali, allontanandosi saltuariamente dalla realtà discografica e ritornando dopo qualche anno, con testi di diversa caratura discografica. Il suo grande successo c’è stato intorno al 1970, con la maturazione di uno stile musicale incredibilmente rappresentativo, dettato da l’utilizzo di chitarre acustiche, sonorità delicate, richiami alla tradizione greca di cui si è sempre fatto portavoce e, soprattutto, data la realizzazione di brani d’amore e tendenti al misticismo. Queste caratteristiche, ovviamente, sono sempre stati unite alla voce particolarmente attrattiva del cantante, che ha poi deciso di distaccarsi da questo panorama artistico per cambiare notevolmente la sua carriera.

La conversione e il cambiamento del nome

Il cambiamento decisivo nella sua carriera c’è stato nel 1977, quando Cat Stevens rischiò di morire annegato a Malibu. Il cantante decise di convertirsi all’islam e di assumere il nome di Yusuf Islam, con il quale darà vita ad una nuova carriera artistica ricca di polemiche e di atteggiamenti ostili nel mondo della discografia e non solo. Grande polemica c’è stata nel 2004, quando al cantante è stato negato l’ingresso negli Stati Uniti poiché ritenuto indesiderato dopo gli eventi del 11 settembre del 2001; per questo motivo, Yusuf Islam ha assunto la residenza a Londra, dove vive con sua moglie e i suoi cinque figli. Eppure, nel 18 settembre del 2020, è stato possibile rileggere di nuovo il nome di Cat Stevens, all’interno di un disco celebrativo del suo cinquantesimo anniversario di carriera.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.