Farrokh Bulsara: ecco perchè il leader dei Queen scelse il nome “Freddie Mercury”

È stata una delle figure musicali non solo più celebri di sempre, ma anche una delle più importanti. Insomma, Freddie Mercury non ha certamente bisogno di troppe presentazioni: personalità incredibile, voce straordinaria, presenza sul palco inimitabile, grande talento e tantissime qualità. Vogliamo fare, però, un passo indietro tornando alle origini del leader dei Queen stesso. Sappiamo di parlare ad un pubblico certamente informato su certe curiosità ma, allo stesso tempo, a qualcuno potrebbe mancare una delle basi di Freddie Mercury. Tutti sanno perché Freddie Mercury si chiamava così e perché ha scelto questo soprannome?

Perché Freddie Mercury si chiamava così? Il vero nome del cantante e musicista

Prima di spiegarci perché Freddie Mercury si chiamava così non possiamo non considerare le origini del leader dei Queen, che hanno determinato molto non soltanto dal punto di vista anagrafico, ma anche tanto per quel che riguarda la cultura, il pensiero e l’ideologia di quello che viene ritenuto uno dei migliori cantanti della storia.

Freddie Mercury è stato un cantante e musicista britannico di origini parsi: è nato a Stone Town (conosciuta come Mji Mkongwe, “città vecchia” in swahili), parte vecchia della capitale di Zanzibar, in Tanzania. Il leader dei Queen è nato e cresciuto in una famiglia zoroastriana: questa credenza religiosa e culturale determinerà molto nella vita – e anche nella morte – di Freddie Mercury. Il vero nome di Mercury è noto a tutti: Farrokh Bulsara.

Perché Freddie Mercury si chiamava così? I motivi della scelta del suo soprannome

Arriviamo, dunque, al punto della questione: perché Freddie Mercury si chiamava così? Le possibili motivazioni sono tante, tra più e meno azzardate. Noi non facciamo altro che elencarvele, ritenendo plausibile solo alcune delle stesse.

Innanzitutto, per quanto riguarda Freddie, bisogna considerare che è un soprannome che Farrokh non scelse da solo. Già da quando era adolescente e frequentava il collegio in India era chiamato, infatti, così. Il cognome Mercury, invece, potrebbe avere diverse radici: Mercurio è una divinità celebre nella mitologia romana: conosciuto come Ermes nella cultura greca, è il protettore del commercio e dell’eloquenza; da buon appassionato di mitologia, Freddie Mercury potrebbe aver scelto il suo soprannome per questo motivo.

Il Mercurio è, però, anche un elemento chimico che tutti conosciamo per le sue caratteristiche peculiari: il liquido bollente potrebbe riflettere, ironicamente e provocatoriamente parlando, le qualità del leader dei Queen. C’è, infine, un’ultima spiegazione che si rifà alla cultura zoroastriana della famiglia di Farrokh: Mercurio (Tir, nella cultura parsi, che venera il Sole) è il messaggero della verità e dell’amore, essendo il pianeta più vicino alla stella che tutto fa vivere.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.