gtag('config', 'UA-102787715-1');

Perchè i Marlene Kuntz si chiamano così?

Una delle realtà rock più importanti nell’ambito italiano, e che merita di essere citate, riguarda quella dei Marlene Kuntz, gruppo alternative rock italiano che si è formato nel 1989 ed è originario della provincia di Cuneo. Per quanto la band sia divenuta celebre a partire dagli anni novanta, la sua influenza è stata tale da portarla ad influenzare anche le moderne generazioni artistiche, attraverso quella fusione tra rumore e suono che caratterizza alcune bene di grandissimo livello, come i Sonic Youth. Attraverso tutte le possibili tendenze, che siano passate dal rock alternativo fino al noise, passando per il grunge e per l’indie rock, i Marlene Kuntz hanno contribuito ad una ventata rivoluzionaria all’interno dell’ambito della musica italiana. Ma perché la formazione originaria di Cuneo si chiama in questo modo? Vogliamo prendere in considerazione il motivo all’interno del nostro articolo, facendo riferimento alle scelte che sono state effettuate dalla band per le proprie inclinazioni e passioni artistiche.

Il motivo del nome dei Marlene Kuntz

Al fine di prendere in considerazione il perché del nome dei Marlene Kuntz, bisogna considerare un momento storico ben preciso, ovvero il primo concerto che sia mai stato realizzato dalla formazione originaria di Cuneo, che non aveva ancora assunto il suo nome dopo essere nata nel 1987, formata dal batterista Luca Bergia e dal chitarrista Riccardo Tesio, a cui si aggiunsero il bassista Franco Ballatore e il chitarrista e cantante Cristiano Godano e Alex Astegiano, che divenne la voce dei primi Marlene Kuntz. Fu proprio lo stesso, al termine del primo concerto, a proporre un nome per la formazione, suggerendo Marlene, dato il fascino dell’attrice Marlene Dietrich.

Godano, a questo nome, aggiunse quello di Kuntz, e derivava direttamente da un pezzo che aveva appena ascoltato e che, nello slang inglese, significava ciò che nel corrispettivo italiano è fighe. Sulla base di questi due nomi che vennero pensati dal cantante e chitarrista della formazione, la bene decise inizialmente di chiamarsi Marlene Kuntz e le sue suppellettili, pur scartando la possibilità di assumere questo nome in via definitiva dal momento che era una tendenza piuttosto comune, all’interno della musica italiana, quella di assumere dei nomi composti se si voleva ottenere un’inclinazione rock demenziale. Per questo motivo, la band scelse CC BY-SA 2.0definitivamente il nome di Marlene Kuntz.

Il nuovo progetto artistico dei Marlene Kuntz

A proposito dei Marlene Kuntz, la band è ormai prossima alla pubblicazione, in occasione del Record Store Day 2020, di 302010 MK²LIVE”,  doppio vinile da collezione per festeggiare i 30 anni di carriera. L’uscita, prevista per il 20 giugno del 2020, ha portato alle dichiarazioni della stessa band, che ha spiegato: «Questo doppio album è una fotografia completa e quasi del tutto esaustiva di chi sono diventati i Marlene Kuntz dopo 30 anni di attività: una band in grado di dimostrare una attitudine eterogenea fatta di suoni tanto aggressivi e elettrici quanto di delicatezze sofisticate ma altrettanto intense»

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.