gtag('config', 'UA-102787715-1');

Perché Paul McCartney scrisse una lettera segreta a Prince?

Quale è la storia della lettera scritta a mano che Paul McCartney inviò al suo amico Prince nel 1996? Perché Paul McCartney scrisse una lettera segreta a Prince? Vediamo anche sta storia insieme. Era il 1996, McCartney fu felice di svolgere alcune mansioni come “mecenate” del Liverpool Institute of Performing Arts. Lui teneva molto alla sua città, soprattutto dal punto di vista artistico e culturale e decise di scrivere alcune lettere ad alcuni dei suoi amici chiedendo sostegno, denaro e donazioni. Ecco che una di queste famose lettere era destinata non certo a un ricco uomo sconosciuto, ma proprio alla leggenda del rock americano Prince.

Le difficoltà e l’imbarazzo del mecenatismo

Da buon uomo british, quando ha inviato una lettera a Prince, Paul si era scusato subito per aver scritto la lettera con il suo solito savoir faire britannico. L’ex bassista dei Beatles si era proprio rivolto direttamente a Prince, onorandolo per i suoi meriti musicali e umani e ammettendo anche che Paul era in una situazione strana. In poche parole, Paul McCartney non era nato per fare il mecenate per la musica e cercava quindi di fare del suo meglio, indubbiamente lui era nato per fare il musicista. Non era infatti nato per raccogliere soldi e donazioni in giro per il mondo chiedendo ai suoi amici e colleghi musicisti.

La spinta generosa di Paul McCartney

Paul McCartney spiega: “Ma hai capito tutto! Ho accettato di farlo, quindi ora scrivo ad amici e tutte le brave persone che conosco per cercare di farli interessare a tutto questo. La storia è iniziata subito dopo i disordini del centro città di Liverpool alcuni anni fa. Un amico ha suggerito che “ciò di cui la città ha bisogno è una scuola famosa”. Mi piaceva l’idea come possibile centro positivo ed educativo per i bambini locali e stranieri, ma è stato solo più tardi, quando sono tornato alla mia vecchia scuola che era in rovina, che ho pensato che recuperare il Performing Arts Center lì avremmo potuto salvare”.

La richiesta di Paul McCartney

Paul McCartney scrisse una lettera a Prince chiedendogli dei soldi, in poche parole, o di fargli pubblicità con altri mecenati. Il Nostro amato bassista ha detto: “Ora viene la parte difficile. Una tua donazione sarebbe un grande impulso per il progetto e so che il tuo coinvolgimento in qualche modo sarebbe un’emozione per tutti gli interessati. Spero non ti sia dispiaciuto se ti scrivo questo, è passato così tanto tempo da quando ho scritto lettere che mi sento come se fossi tornato a scuola io stesso”. Di certo, la bontà e la voglia di fare non manca a Paul Macca.

Lettera all’asta

In realtà non si è davvero sicuri che Prince avesse davvero donato qualcosa alla scuola alla fine, ma il cantante era noto per le sue donazioni di beneficenza. È quindi possibile che, magari nascosto dall’anonimato o dai riflettori, Prince avesse effettivamente dato una somma di denaro più o meno consistente. Ciò che è però certo è il valore della lettera stessa dal momento che è stata venduta all’asta qualche anno fa per circa 15mila sterline.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.