gtag('config', 'UA-102787715-1');

Peter Freestone: “Freddie amava far ridere le persone”

Freddie Mercury, celebre leader dei Queen, amava intrattenere le persone sia sul palco sia nella vita di tutti i giorni. A descrivere le sue abitudini è stato Peter Freestone, agente ed amico negli ultimi dodici anni di vita del leggendario cantante di Show must go on. Scopriamo insieme quali sono state le sue parole in una recente intervista.

Le parole di Peter Freestone

Mercury amava ridere e far ridere, questa sua caratteristica è stata confermata da chiunque lo conoscesse. Nella sua recente intervista con l’Express Online per parlare del cantante, Peter Freestone ha raccontato un aneddoto  avvenuto in un bar di New York, diversi anni fa.

Eravamo in un bar di New York insieme al personaggio del muratore dei Village People, David Hodo. Ci servirono solo delle birre in barattolo e alcune bevande in bicchieri di plastica, inoltre c’era un enorme barile in cui buttare la spazzatura.” ha detto Freestone. “Mi alzai per andare in bagno e dissi a Freddie di non muoversi e che ci avrei messo poco. Quando sono tornato però, ho sentito la gente esultare e David è venuto da me in preda al panico, dicendo che dovevo aiutarlo con Freddie.”

Qualcuno aveva dato una tanica di vodka a Freddie, che era fuori di testa. Raggiunta la folla, l’ho visto saltare nel barile urlando ‘Sono spazzatura, sono spazzatura’. Abbiamo dovuto riprenderlo, tutti sapevano chi fosse ma a nessuno importava, perchè si stavano divertendo. Lui era sè stesso, e la gente lo amava per questo. Era molto diverso il suo comportamento a New York, differente da Londra in cui c’era bisogno di prendere la macchina per spostarsi a causa del continuo accerchiamento da parte dei fan, e lui amava questa libertà che la città gli dovanava.”

Share

Studente universitario, appassionato di sport, cinema, scrittura e rock. Articolista di storie o aneddoti, ma in grado di scrivere notizie di ogni genere e stilare classifiche.