gtag('config', 'UA-102787715-1');

Pink Floyd, David Gilmour: la storia della sua chitarra preferita

Torniamo oggi a parlare di David Gilmour, storico musicista dei Pink Floyd dal 1968 al 1995. In questo articolo, però, cercheremo di soffermarci in particolar modo sulla sua iconica chitarra, la sua preferita, lo strumento senza il quale non potrebbe vivere: la Fender Black Strat. Questa chitarra, infatti, per David Gilmour è sempre stata molto di più che un ‘semplice’ strumento.

La storia della mitica chitarra di David Gilmour: la Fender Black Strat

Gilmour oggi come oggi è uno degli artisti più amati ed apprezzati del pianeta, ma la strada verso il successo non è stata affatto in discesa. Il musicista di Cambridge ha dovuto sudare non poco per arrivare dove è arrivato, tra sacrifici e sforzi. A raccontare queste sue problematiche è stato lo stesso ex Floyd:

“Quando ero appena un ragazzino amavo già la musica e gli strumenti, ero uno di quelli che entrava nei negozi per vedere gli strumenti, senza mai però comprarne qualcuno. Quando ero un ragazzino, infatti, non potevo permettermi uno strumento e, di tanto in tanto, entravo in questo negozio chiamato ‘Ken Stevens’ e ci passavo un po’ di tempo. Non era un negozio esattamente grande, ma ricordo ancora quella Fender Stratocaster appesa al muro… non ho mai avuto la possibilità di comprarla.”

L’ex Floyd, come tantissimi suoi coetanei, era uno di quelli che ammirava gli strumenti esposti, sognando un giorno di possederne uno. Dopo tanta fatica e tanto sudore, Gilmour alla fine ce l’ha fatta e, nel 1970, è riuscito finalmente a comprare la sua tanto amata Fender Black Strat. Lo strumento, però, non fu acquistato da “Ken Stevens”, ma in un altro storico negozio di New York: il ‘Manny’s Music‘.

“Anche quel negozio era speciale -ammetterà Gilmour anni dopo- Il proprietario, Henry, era un uomo professionale e generoso. Molto spesso mi invitava nel retrobottega a provare gli strumenti, era davvero molto gentile.”

La Black Strat ad un’asta benefica

Quella chitarra, la famosa Fender Black Strat, diventerà con gli anni un elemento fondamentale e imprescindibile della carriera di David Gilmour. Uno strumento attraverso il quale riuscirà a registrare alcuni dei brani più iconici dei Pink Floyd: “La Black Strat è tutto per me. L’ho usata in qualsiasi circostanza: potete ritrovarla infatti sia in Meddle che in The Dark Side of the Moon. Ah e naturalmente in Comfortably Numb e Shine On You Crazy Diamond.”

Purtroppo oggi come oggi, come ben sapete, questo incredibile strumento non è più nelle mani di Gilmour. La sua mitica Fender Black Strat è stata infatti venduta ad un’asta di beneficenza a New York.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)