gtag('config', 'UA-102787715-1');

Pink Floyd, Nick Mason parla dello scioglimento della band

“Penso che sia davvero deludente che questi signori piuttosto anziani siano ancora alle prese con la guerra reciproca”. Questo ha affermato il batterista dei Pink Floyd. E a chi si sarà mai riferito in questa dichiarazione? Ovviamente sta parlando di Roger Waters e David Gilmour, i due membri fondamentali dei Pink Floyd fino all’addio a metà degli anni Ottanta di Roger Waters a causa degli scontri con Gilmour. Sembra che Nick Mason si sia stancato di vedere i due ex amici litigare, sognando un altro tour con i Pink Floyd riuniti, come successe per il Live 8 nel 2005, la grande eccezione. Leggiamo allora Nick Mason che parla dello scioglimento della band.

Il presente di Nick Mason

Il batterista dei Pink Floyd Nick Mason ha sempre occupato uno spazio unico all’interno della band. Ha sempre avuto molti meno crediti di compositore rispetto a qualsiasi altro membro del gruppo, ma è l’unico musicista e membro ad aver suonato in ogni singolo album della band. Ma non solo, perché si tratta dell’unica che non ha mai creduto che la rottura dei Pink Floyd fosse una buona idea. Se fosse al comando, per sua stessa ammissione, sarebbero ancora là fuori a suonare negli stadi di tutto il mondo, come i Rolling Stones o i Metallica. Eppure non è così, dal momento che non è il capo e ora sta portando il suo nuovo progetto, Nick Mason’s Saucerful of Secrets, che contiene i pezzi migliori pre-1973 dei Pink Floyd.

Roger Waters non rispetta David Gilmour?

Prima di fondare la band, proprio lui aveva ottenuto la benedizione di Roger Waters e, in seguito, anche il beneplacito di Syd Barrett e di David Gilmour. In origine, non avrebbe mai pensato che Roger Waters e David Gilmour avrebbero litigato, dal momento che erano amici fraterni. I due ora sembrano non parlarsi affatto, ma entrambi sono stati in qualche modo vicini a Mason (Gilmour maggiormente). “È una cosa davvero strana secondo me. Ma penso che il problema sia che Roger che non rispetta davvero David. Sente che la scrittura è tutto, e che suonare la chitarra e cantare sono qualcosa che, non dirò che chiunque può fare, ma che tutto dovrebbe essere valutato sulla scrittura piuttosto che sul modo di suonare“.

Basta litigare!

Nick Mason ha raccontato dello scioglimento della band: “In realtà è una costante speranza che si torni ancora insieme. Sono riluttante a rimanere troppo bloccato in questo, solo perché è tra i due piuttosto che me. In realtà vado d’accordo con entrambi, e penso che sia davvero deludente che questi signori piuttosto anziani continuino a litigare. Basta litigare, rifondiamo i Pink Floyd”. Questa è la grande speranza di Nick Mason, difficile che si verifichi effettivamente.

La speranza di Nick Mason

Come molti fan dei Pink Floyd, Mason trova frustrante la loro battaglia in corso. Ha detto: “Penso che vada e venga. E penso che possa essere esacerbato da una specifica differenza di opinione su una ripubblicazione e su come dovrebbe essere affrontato o cosa dovrebbe essere fatto. Io vivo nella speranza. Voglio dire, non credo che andremo di nuovo in tournée nei Pink Floyd. Ma sembrerebbe sciocco in questa fase della nostra vita continuare a combattere. Infine, come riesce a rimanere neutrale nel mezzo di tutto ciò? Tenendo la testa a posto e sulle spalle”.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.