gtag('config', 'UA-102787715-1');

Prequelle dei Ghost è il miglior album metal del 2018

Il miglior album metal del 2018 è Prequelle dei Ghost. E’ questo il risultato delle votazioni degli scrittori di Metal Hammer, che hanno giudicato il lavoro della band svedese come impareggiabile. L’album – dalla stessa rivista – aveva già ricevuto una votazione di 9/10. E’ il giusto risultato di un disco capolavoro, o c’è stato di meglio in questo 2018?

Il giudizio positivo di Metal Hammer al debutto di Prequelle dei Ghost

Che Prequelle dei Ghost potesse sconvolgere, in positivo (sia chiaro!), il mercato discografico mondiale in questo 2018 era già stato chiaro innovativo e ben piantato sulle proprie radici quando fu pubblicato, il primo giugno. Sei mesi di apprezzamenti, recensioni positive, grandi successi e critiche sempre positive per la band svedese, in grado di creare un prodotto allo stesso tempo, che ha fatto della qualità il suo punto cardine.

Uno dei primi giudizi positivi era stato quello di Metal Hammer, che non si era risparmiata nel dare – al prodotto discografico dei Ghost – una votazione di 9 stelle su 10. Votazione che di solito si dà solo ai grandi capolavori, in grado di fare la storia. Secondo il nostro modesto parere, però, una votazione più che meritata per la band svedese, che è stata in grado di sfornare un prodotto unico e addirittura migliore ai capolavori del passato.

Prequelle dei Ghost è stato votato miglior album metal del 2018

Come se non bastassero le 9 stelle su 10 date al momento del debutto, Metal Hammer ha votato Prequelle dei Ghost come miglior album del 2018. Attenzione, però, a considerare questa votazione: non è avvenuta certamente casualmente, né secondo il gusto di un singolo.

Una commissione formata dai 36 migliori redattori della celebre rivista si è riunita per stilare, in base alle votazioni, la classifica dei 50 migliori album metal del 2018. Proprio l’album della band svedese è risultato il più votato, come qualcuno già si aspettava. Merlin Aldersdale, caporedattore della rivista, ha commentato così la nomina: “C’era qualche dubbio? […] È un classico moderno assurdo, esagerato, incessantemente brillante, la cosa più importante, ovviamente, ha confermato una volta per tutte che gli assoli di sassofono sono metal come il cazzo. Congratulazioni a una band che sembra migliorare sempre di più.”

Le parole di Tobias Forge e il successo di Prequelle

Tobias Forge, il frontman dei Ghost che si nasconde sotto la maschera di Papa Emeritus, ha parlato – alla rivista metal – del successo di Prequelle.

Secondo le parole di Forge, l’album ha rappresentato un cambiamento radicale – anche nelle sonorità – nella discografia dei Ghost, ma necessario. In effetti, come si può notare dal disco, ci sono sì enormi differenze rispetto ai grandi lavori precedenti, ma allo stesso tempo si nota una maturità artistica mai vista prima. Alla luce di tutto ciò, voi che ne pensate? E’ anche per voi il miglior album metal del 2018? 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.